Nausee in gravidanza: quando compaiono e come combatterle

Stress stanchezza sono solo alcune delle cause delle nausee in gravidanza.   Esistono metodi per combattere  questo fastidioso disturbo, ma attente al vomito.

nausee gravidanza

Le chiamano nausee mattutine, ma possono persistere durante l’arco della giornata, compaiono di solito attorno alla sesta settimana di gestazione. Sono il disturbo più comune in gravidanza: ne soffre circa il 70% delle future mamme.

Le cause non sono del tutto note, certamente l’aumento degli estrogeni e dell’ormone della gravidanza giocano un ruolo importante nell’innalzare il metabolismo e provocare cali di zuccheri che portano nausea, ma anche fattori psicologici legati a stress o stanchezza e meccanismi di protezione attuati dal corpo per proteggere il feto possono essere i responsabili di questo fastidio.

Vediamo alcuni metodi semplici e naturali per combattere le nausee in gravidanza.

Mangiate poco e spesso. Fate in modo da non rimanere a stomaco vuoto per lungo tempo. Tenete a portata di mano alimenti secchi e ricchi di carboidrati, come crackers, grissini, biscotti. Scegliete cibi sani, non troppo ricchi di grassi.

Prima di andare a dormire e appena sveglie sgranocchiate qualcosa di leggero, magari tenete il vostro snak sul comodino, durante la notte, in modo che sia pronto all’uso in caso di emergenza.

Fate un bel respiro. L’aria fresca respirata a pieni polmoni ossigena il corpo, ci rilassa e allontana il senso di nausea.

Dalla natura i rimedi anti nausea più efficaci e di semplice reperibilità sono menta, limone, camomilla e zenzero, da soli o miscelati tra loro, consumateli sotto forma di infusi zuccherati, caldi o freddi. Anche lo zenzero candito è un ottimo antiemetico, usatelo però con moderazione.

Alcune donne provano sollievo dalle nausee in gravidanza grazie ad agopuntura e digitopressione. Si trovano in farmacia braccialetti che utilizzano i principi della digitopressione e vanno indossati in modo che la piccola sfera che contengono prema sul punto Nei-Kuan della medicina cinese, che si trova all’interno dell’avambraccio, poco sopra al polso. Potete individuarlo mettendo anulare, medio e indice della mano opposta alla base del palmo della mano, appena oltre il vostro indice, al centro, si trova il punto che si ritiene serva a combattere la nausea in gravidanza: provate a premerlo la prossima volta che vi sentirete lo stomaco in subbuglio.

Vedi anche: Quando prendere il sole in gravidanza

Se, oltre alle nausee, avete spesso il vomito, al punto da non riuscire a prendere peso o da rischiare la disidratazione, è bene consultare subito il medico. La forma acuta di questo disturbo prende il nome di iperemesi gravidica e talvolta richiede il ricovero in ospedale, come accadde a Kate Middleton quando aspettava Baby George.

Le nausee mattutine dovrebbero scomparire da sole attorno alla dodicesima settimana di gravidanza. A parte il fastidio che provocano, non sono nulla di grave, a patto di essere tenute sotto controllo.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!