Gravidanza e parto – Come bisogna mangiare in gravidanza

Alimentazione_gravidanzaUn tempo si diceva alle donne in gravidanza: “Devi mangiare per due”. Niente di più sbagliato, a quanto pare. I nutrizionisti, infatti, sono concordi nel raccomandare alle mamme in attesa di stare attente a non ingrassare troppo: un chilo al mese è sufficiente. Molte donne incinte o in fase di allattamento, secondo gli esperti, sbaglierebbero completamente alimentazione Cosa bisogna mangiare allora e quali sono gli accorgimenti per restare in forma?

La prima cosa da fare è valutare il proprio peso in relazione all’altezza prima del concepimento. Questo permette di capire se già ci sono dei problemi di obesità o piuttosto si è troppo magre. Una donna non gravida normopeso e con una normale attività fisica necessita di circa 2000/2500 kcal al giorno. Nel primo trimestre di gravidanza, gli esperti suggeriscono di non superare le 150 kcal in più al giorno, mentre nel terzo le 300. Il consiglio, inoltre, è quello di fare piccoli e frequenti pasti, evitando lunghi periodi di digiuno durante la giornata e la notte. Ma quali sono gli alimenti da preferire? Le mamme in attesa possono mangiare un po’ di tutto, cercando di fare attenzione alle vitamine e ai sali minerali e non esagerando con i condimenti, le bevande troppo dolci e gli alcolici, mentre è importante bere tanta acqua. Ci sono, invece, alcuni alimenti a cui fare attenzione. In particolare, per scongiurare il contagio da toxoplasmosi, si dovrebbero evitare gli insaccati, la carne cruda, molluschi e selvaggina. E’ bene fare attenzione anche alle verdure e alla frutta cruda o, in alternativa, pulirla bene, magari con Amuchina o sostanze simili a base di cloro. E’ fondamentale lavare sempre bene anche le mani: il sapone è la difesa migliore. Per evitare la toxoplasmosi, poi, è importante stare lontani dai gatti, evitare i cibi a temperatura troppo alta o bassa, i dolcificanti di sintesi e gli alimenti piccanti, in salamoia o affumicati. Infine, ecco dei piccoli consigli per evitare la nausea: mangiare cibi secchi e tostati, evitare i grassi e lo stare a lungo a digiuno. Un rimedio molto usato è lo zenzero: ideali i biscottini, buoni e delicati.

di Paola Benedetta Manca

Leggi pure:bellissime dopo il parto

29 novembre 2010

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!