Viaggiare con i bambini: Il decalogo per chi si sposta in auto

Bimbi_in_aiutoIn occasione delle ferie estive il Moige ha stilato un nuovo decalogo di viaggio, per raggiungere la meta delle vacanze in maniera serena e tranquilla, perché si sa, viaggiare con i bambini può essere molto stancante… Allora meglio essere informati e iniziare così al meglio le vacanze!

1) In primo luogo sempre la sicurezza: se i bambini sono piccoli è bene che viaggino negli appositi seggiolini. Non importa se smaniano e vorrebbero stare sulle gambe dei genitori, in auto nessun abbraccio è sicuro come quello del seggiolino, a patto che sia stato ben posizionato e sia scelto tenendo conto dell’età e del peso del bimbo. Per tutti gli altri, sia per chi viaggia sui sedili anteriori che sui posteriori, sono fondamentali le cinture di sicurezza, e ricordate che al di sotto dei 12 anni non bisogna mai far viaggiare i bambini accanto al guidatore.

2) Chi guida deve essere riposato, mai mettersi in viaggio dopo una giornata di lavoro o senza aver dormito: ne risente sia la guida che l’umore. In caso di viaggi particolarmente lunghi se possibile alternarsi alla guida.

3) Prima di partire fate controllare l’auto: spesso incidenti e code sono causati da guasti improvvisi, frequentemente provocati da cattiva o scarsa manutenzione.

4) Se i bambini soffrono il mal d’auto meglio non fargli bere latte e limitare i liquidi prima e durante il percorso. Fateli bere poco alla volta ed evitate le bibite fredde e gassate. In ogni caso è sempre meglio limitare i danni tenendo a portata di mano un sacchetto di plastica, fazzoletti e un cambio di vestiti!

5) Se il viaggio è molto lungo, è consigliabile fare delle soste per consentire a chi guida di riposarsi e dare anche la possibilità ai bambini di svagarsi un po’. Ricordiamo che Autostrade, in collaborazione con il Moige, ha predisposto alcune aree-giochi attrezzate per bambini. In queste aree, inoltre, ai genitori sarà consegnato materiale informativo sulla sicurezza stradale.

6) Per i bambini il viaggio è sempre “troppo lungo”: cercate di renderlo il più sopportabile possibile preparandovi a raccontare qualche storia o portando la musica che piace loro.

7) Se si deve prendere l’autostrada sarebbe meglio essere muniti di Viacard, carte di credito o meglio ancora di Telepass che è il metodo più veloce per passare al casello.

8) Mentre si viaggia è bene sintonizzarsi ogni tanto, laddove c’è segnale, su Isoradio e da quest’anno anche su Rtl 102.5 per avere dati sempre aggiornati sui tempi di percorrenza dei tratti autostradali.

9) Evitate di partire nei giorni di traffico più elevato e le ore di punta. Se non si può essere flessibili allora è meglio avere a disposizione il maggior numero di informazioni possibili per cavarsela in ogni situazione.

10) Portate con voi i numeri di telefono da chiamare in caso di emergenza, come il numero del soccorso stradale (il sito di Autostrade per l’Italia indica l’ACI con 803-116, la Europ Assistance-Vai con 803-803, e l’ESA – solo per tratti autostradali A1 Ceprano-Napoli, A16 Napoli-Lacedonia, A30 Caserta-Salerno – con 800-198.254) e il numero verde 800.061.061 dedicato da Autostrade per la segnalazioni di atti vandalici, come il lancio di sassi dai cavalcavia.

Fonte: Moige

27 luglio 2010

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!