Santanchè, ovvero il master che non c’è

DanielaSantanch__marzo2011Un master sicuramente fa comodo in qualsiasi parte del mondo, e l’Italia non fa eccezione. Questo è quello che deve aver pensato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Daniela Santanchè, quando, passando per grazia ricevuta, dai salotti torinesi alla politica, ha aggiunto al suo curriculum, che compare nel sito del governo, un bel master conseguito alla SDA Bocconi. Peccato che, proprio ieri, un noto settimanale sia andato a rovistare negli archivi della famosa università milanese e niente, della Santanchè non c’è traccia da nessuna parte. La ricerca è stata accuratissima, ma da nessuna parte risulta che l’attuale sottosegretario abbia mai frequentato corsi della SDA Bocconi. L’unica cosa che non si sentono di escludere all’università è che magari abbia frequentato un corso o un seminario di aggiornamento aperto al pubblico, della durata di uno o due giorni che con un master, però, nulla c’entra. Al settimanale che ha scoperto l’inganno si chiedono: “Due settimane fa l’astro nascente della politica tedesca, il ministro della Difesa, Karl-Theodor zu Guttenberg, ha dovuto dimettersi perchè si è scoperto che aveva copiato parti della tesi di dottorato. Cosa dovrà fare oggi Daniela Santanchè che va raccontando in giro di avere dei titoli che non ha?”. Insomma, il tanto sbandierato master del sottosegretario alla presidenza del Consiglio è fasullo, inesistente, di plastica, ma si sa che la Santanchè alla plastica è abituata.

di Redazione

23 marzo 2011

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!