Borsa: perché vendere (e per 6 mesi scordarsi di comprare)

Borsa: vendere, alleggerire il portafoglio azioni, prendersi 6 mesi di vacanza e investire al limite (poco) solo nel settore energetico e minerario. Sono i consigli che arrivano da Steen Jakobsen di Saxo Bank.

borse chiusura

Borse: vendere, vendere subito, fermarsi 6 mesi, andarsene in vacanza e non farsi tentare da comprare nulla durante questo periodo.

Il consiglio arriva da Bloomberg, o per meglio dire Bloomberg.com riporta l’opinione di Steen Jakobsen di Saxo Bank, banca di investimenti danese, una delle più importanti al mondo.

Perché è il momento di “liberarsi” delle proprie azioni?

Il livello altissimo raggiunto dalle quotazioni è una delle ragioni cui tutti penserebbero immediatamente. Ma Jakobsen cita altri fattori che agli investitori accorti dovrebbero suggerire di stare calmi sul mercato e vendere.

Prima di tutto si ventila di un possibile aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti e questo aumenterà la volatilità delle borse con il rischio di veder persi tutti i guadagni realizzati negli ultimi due anni di crescita della Borsa.

Inoltre le due più grandi economie del pianeta, quella statunitense e quella cinese, dovrebbero rallentare nella loro crescita e alcuni dati lo dimostrano (riduzione della richiesta di materie prime cinesi, ultimi dati di spesa del consumo al dettaglio negli Usa).

Infine, l’economia attuale è profondamente “influenzata” dalle misure di incentivo economico prese dalle banche centrali, in primis quella europea e quelle asiatiche.

Vedi anche: Draghi e Bce comprano titoli per 1100 miliardi: cosa cambia per noi?

Azioni con prezzi sovradimensionati

Le azioni avrebbero livelli troppo alti e questo è stato influenzato anche dal fatto che i tassi bassi non hanno spinto a comprare titoli pubblici.

Il consiglio di Jackobsen è quindi quello di alleggerire il proprio portfolio di azioni e prendersi una bella vacanza di 6 mesi. Non si guadagnerà ma si eviterà quanto meno il rischio di rimetterci, magari anche tanto.

Opportunità di guadagno? Attenzione ai settori petrolifero e minerario

Il prezzo del petrolio è molto sceso e sta ricominciando a salire. Una buona opportunità di investimento residuale può restare quella nel settore energetico e relative compagnie e in quello minerario.

Postilla: questi sono solo pareri di un addetto ai lavori. Valutare tutto cum grano salis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!