Bonus bicicletta date rimborso

Bonus bici e monopattino, rimborsi rimandati. Ecco le nuove date del bonus mobilità

Bonus bicicletta, gli italiani che hanno acquistato una bici o un monopattino, devono ancora attendere prima di ricevere il rimborso previsto dall’incentivo. Infatti, inizialmente il suo arrivo era previsto per fine agosto, ma ora le da date sono cambiate.

Facciamo allora il punto della situazione sull’erogazione di questo bonus e il suo difficile iter amministrativo.

Vedi anche: Bonus 2020 elenco di tutti i bonus e inventivi

Bonus mobilità bici e monopattino, quando arriva?

In tanti attendono di sapere quando finalmente sarà operativo il portale del ministero dell’ambiente per ricevere il bonus mobilità. Sappiamo che il suo importo può coprire il 60% della spesa sostenuta per l’acquisto fino ad un massimo di 500 euro.

Una volta attivo esso permetterà agli interessati di chiedere il rimborso o un voucher per acquistare biciclette, ebike e monopattini elettrici. La scelta di creare un portale è stata effettuata con lo scopo di evitare un click day, ossia una corsa online per accaparrarsi il bonus.

Tuttavia la sua nascita è slittata a novembre, a causa di rallentamenti amministrativi. Un altro motivo che ha spinto il ministero a prendere questa decisione è l’attesa che tutti i 210 milioni stanziati per il bonus siano davvero disponibili.

Portale bonus bicicletta, rimborso e voucher

Quando il portale sarà finalmente operativo, chi ha già acquistato un mezzo rientrante nel bonus otterrà il rimborso della spesa. Per questo sarà necessario mostrare il cosiddetto scontrino parlante, ossia il documento che specifica la natura dei beni acquistati.

Viceversa chi intende acquistare un monopattino, una bici o altri mezzi, potrà creare un voucher digitale sul portale. Tale voucher sarà utilizzabile per avere subito uno sconto, dal rivenditore, sul prezzo di acquisto.

Bonus bici rimborso a novembre, perché?

Il bonus mobilità è stato rimandato più volte a causa del complesso iter amministrativo con cui era stato concepito.

Oltre agli esami e alla firma dei ministeri competenti, necessitava dell’ok della conferenza unificata Stato-regioni, prima della pubblicazione in gazzetta ufficiale. Questo via libera (previsto ad agosto) però non è mai arrivato. Dunque per non allungare ulteriormente i tempi, il ministero ha scritto un nuovo decreto, che non necessita del parere della conferenza unificata.

Per questo il nuovo iter è stato più veloce e la pubblicazione in gazzetta ufficiale arriverà nelle prossime ore. Tuttavia sarà necessario attendere 60 giorni da questa data per avere la piena disponibilità dei 210 milioni messi a disposizione sul portale. Per tale ragione il portale sarà pienamente operativo solo nel mese di novembre.

Queste le ultime novità sul bonus bicicletta e le date del suo rimborso che continuano a slittare. A chi intende fruirne non resta che pazientare ancora. Il complesso iter che porterà alla nascita del portale è ormai quasi terminato.

Related Posts

Ben tornato!