“Un papa che non muore”, il libro su Wojtyla

In libreria dal 16 settembre il volume a firma di Gian Franco Svidercoschi

In libreria, dal 16 settembre, un volume ricco e completo sul pontificato Wojtyla, Un papa che non muore – L’eredità di Giovanni Paolo II (Edizioni San Paolo, 160 pagine, euro 13,50), firmato da Gian Franco Svidercoschi. Dopo la morte di Giovanni Paolo II, avvenuta il 2 aprile 2005, la memoria del Papa che maggiormente ha segnato il XX secolo è stata tenuta viva dalla fede di quanti, ogni giorno, fanno riferimento alla sua testimonianza e al suo insegnamento. Una vera e propria “eredità” di cui solo ora si cominciano a cogliere compiutamente i tratti.

 

In un testo ricco di fatti inediti e privati della vita del papa, eppure capace di sondare in profondità le intuizioni e le scelte profetiche del grande Pastore della Chiesa, Gian Franco Svidercoschi presenta un’analisi lucida e appassionante dell’eredità lasciata da Giovanni Paolo II. Il testo – arricchito da interventi del cardinale Stanislao Dziwisz e del professor Andrea Riccardi – è racchiuso tra due istantanee della morte di Karol Wojtyla e ricostruisce le origini polacche del pontefice, la sua storia personale, i cambiamenti mondiali ai quali ha partecipato e dei quali è stato spesso ispiratore, le sfide del dialogo interreligioso, della pace, della santità.

Related Posts

Ben tornato!