Coronavirus Tutti i voli cancellati per Milano e l’Italia. Video

Voli sospesi e voli cancellati, l’elenco delle compagnie aeree che a causa del COVID-19 non volano in Italia e per Milano. Aggiornamensto Sky News


Gli effetti del Coronavirus in Italia si ripercuotono anche sui voli per Milano e l’Italia, con l’elenco di quelli cancellati in continua crescita. Queste decisioni drastiche, inizialmente prese solo da paesi minori, ora riguardano diverse compagnie aeree e stati maggiori. Gli ultimi in ordine di tempo ad aver preso questa decisione sono gli Stati Uniti d’America.

Facciamo il punto allora, qui di seguito, di tutti i voli cancellati da e per le regioni del nord (in alcuni casi in tutto il nostro paese), fino ad ora.

Elenco voli sospesi per Milano e l’Italia

Ecco l’elenco voli sospesi verso Milano:

  • Delta Airlines, per i voli proveniente da New York fino al 1 maggio.
  • American Airlines, tutti i voli da e per New York e Miami fino al 24 aprile.
  • Wizz Air, tutti i voli da e per Podgorica fino al 24 aprile.
  • Repubblica Domenicana, per 30 giorni dei voli provenienti da Milano.

Qui invece, l’elenco dei voli sospesi verso l’Italia e le regioni del nord:

  • British Airlines, fino al 28 marzo.
  • Turkish Airlines, a tempo indeterminato.
  • L’Uzbekistan, nei confronti del volo diretto con Roma, fino a 1 marzo.
  • I voli della Repubblica Ceca, a tempo indeterminato.

Questo il quadro delle compagnie aree e dei provvedimenti già presi verso i voli per l’Italia, a cui probabilmente si aggiungeranno altri nei prossimi giorni.

Voli sospesi e altri provvedimenti verso l’Italia

Oltre ai blocchi decisi, i disagi aerei da e per l’Italia, riguardano anche la riduzione del numero dei voli attuato da alcune compagnie e le restrizioni imposte da alcuni stati.

Lufthansa ha deciso di ridurre la capacità delle rotte per il nostro paese, con ripercussioni sui voli verso Milano, Venezia, Roma, Torio e altre città. La compagnia tedesca ha inoltre previsto la riprenotazione dei voli verso l’Italia, per coloro che avessero già acquistato un biglietto.

Anche British Airways e Iberia, hanno ridotto notevolmente la capacità sulle rotte italiane, per tutto il mese di marzo. Poi ci sono compagnie come Easyjet e Brussels Airline, che stanno ricalibrando i loro collegamenti con l’Italia e in alcuni casi, bloccando le rotte. E’ molto probabile che questa catena possa toccare anche altre compagnie molti presenti nel nostro paese come ad esempio Ryanair.

Perfino la compagnia Alitalia si è dovuta adeguare a questa fuga in atto nei nostri confronti, cancellando 38 rotte a causa dei tanti posti lasciati vuoti su ogni volo.

Per quanto riguarda i paesi la Turchia, ha bloccato tutti i collegamenti aerei con l’Italia a tempo indeterminato, mentre il Libano vieta l’ingresso a chi arriva dalla nostra nazione. Altri stati che hanno preso misure restrittive verso coloro che arrivano dal nostro paese sono: Israele, Qatar, Nuova Zelanda, Oman, Cile, Mauritius, Madagascar, Arabia Saudita, India, Giordania, Seychelles, Kuwait e altri.

Insomma, con il Coronavirus siamo di fronte ad una situazione davvero difficile, sia per le regione del nord che per l’intero paese, con disagi accentuati per le persone. Inoltre, in questo modo il turismo è destinato a diminuire drasticamente, con tutti i danni che ne conseguono per l’economia.

Vedi anche: Scioperi marzo 2020

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!