Coronavirus, chiusura totale fino a dopo Pasqua e oltre? Ultime news

Covid- 19 il governo starebbe lavorando a un nuovo decreto per prorogare la chiusura totale oltre il 3 aprile. Queste sono le notizie ultima ora in merito alla quarantena e al lockdown dovuto ai dati del Coronavirus in Italia che attualmente non mostra segni di picco. Ecco cosa sta succedendo.

La chiusura dei negozi e di molte altre attività  andrà oltre il 3 aprile. Questo è quanto si legge su alcuni quotidiani e agenzie di stampa. Il motivo come abbiamo già spiegato più volte è dato dai numeri dei contagiati e malati di coronavirus in Italia. Già ieri il ministro della pubblica istruzione aveva  comunicato che non ci sarà riapertura delle scuole fino a quando l’Italia non sarà al sicuro.

Coronavirus la chiusura totale è ancora necessaria

L’ultimo rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità ci mostra come è improbabile che la prossima settimana vi siano riaperture e flussi di gente per strada. Da qui e dai dati della Protezione Civile, oltre le qusi 1000 vittime di ieri, non è difficile capire che è impensabile che negozi e attività non ritenute fondamentali possano riaprire. Qui potete vedere il report dell’ISS

Quindi questo significa che fino a quando non ci sarà il picco gli italiani staranno a casa. Ad annunciarlo è  Rai News  oltre Conte in una sua intervista rilasciata al Sole 24 ore – Ecco cosa ha detto il premier: “Possiamo già dire che, come già anticipato dal Ministro Azzolina, la sospensione delle attività scolastiche proseguirà anche dopo il 3 aprile.

Con il decreto “Cura Italia” abbiamo stanziato 83 milioni per potenziare la didattica a distanza, soprattutto a beneficio degli studenti meno abbienti.

Insomma è chiaro che non ci sono condizioni per aperture di nessun genere e che provvedimenti in essere, autocertificazione, divieto di spostamenti, tranne che per la spesa e le necessità primarie andranno avanti almeno fino al 18 aprile come scrive il Corriere, e poi si vedrà. Non è detto infatti che il giorno 18 vengano riaperte tutte le attività. Considerate che tecnicamente queste misure restrittive sono prorogabili fino al 31 luglio – Scrive La Stampa

Cosa dicono i virologi. Le dichiarazioni fatte all ‘Ansa

Secondo il virologo Francesco Pregliasco dell’Università di Milano le misure di isolamento dovrebbero durare fino a fine del mese di aprile. Di fatto,  dice, “non ci sarà un unico picco di casi ma ci saranno presumibilmente vari picchi sul territorio, in tempi diversi. Dunque l’arma più efficace per ora restano l’isolamento e le misure restrittive”. Questo è esattamente quello che dicono tutti medici e scienziati, per combattere il Covid -19: l’isolamento è l’unica soluzione.

Insomma questa ad oggi è l’idea di esperti e governo in merito alle chiusure e quarantena.

Però siccome siamo in Italia: c’è da fare i conti con i vari partiti politici, le regioni, sindaci, Confindustria Confcommercio ecc ecc. Vediamo cosa succede.

Certamente la chiusura di fabbriche e negozi lascia tanti lavoratori in cassa integrazione con il fiato sospeso, ma non si può fare diversamente, e al contempo bisogna trovare una soluzione. A questo proposito è intervenuto Matteo Renzi che con la sua intervista su Avvenire ha scatenato un putiferio. L’ex premier ha dichiarato che bisogna pensare a una riapertura graduale di scuole e imprese. Ecco la risposta del virologo Roberto Burioni su Fb

Roberto Burioni facebook

Insomma quando gli italiani torneranno a vivere regolarmente nessuno ad oggi lo sa. Quello che è certo è che il problema non sarà solo quando, ma come torneremo alla nostra vita dopo l’emergenza coronavirus che sta facendo una strage in quasi tutto il mondo cosi come potete vedere nel video di Sky News.

Vedi anche: Il governo è poco chiaro la salute degli italiani è a rischio

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!