Sidney: l’incubo del terrorismo, ostaggi in un in Lindt caffè

Terrore a Sidney dove un uomo armato tiene in ostaggio il personale e i clienti di un caffè della Lindt.

sidney

 Terrore nella città australiana dove uomini armati appartenenti ad un gruppo islamico tengono in ostaggio ospiti e dipendenti di una caffetteria della Lindt nella centralissima Martin Place una piazza nel cuore del quartiere finanziario e commerciale della città, che è ricco di acquirenti vacanza in questo periodo dell’anno. L’assedio iniziato alle ore 9,45 ore locali di Sidney dopo che i dipendenti del locale avevano appena preso servizio. All’inizio si parlava di oltre venti ostaggi, presi mentre veniva mostrata alla finestra una bandiera islamica. In realtà non è ancora chiaro se l’assalto è dovuto a gruppi estremistici legati all’Isis, quello che è certo è che l’Australia si è unita alla coalizione guidata dagli Usa contro i militanti dello stato islamico in Iraq. Attualmente la tutta la zona è stata presidiata dalla polizia locale, ma c’è anche una notevole presenza dei media che stanno costantemente inviando le informazioni e sembra che tre degli ostaggi siano riusciti a fuggire.

 

Steve Loane , amministratore delegato di Lindt, ha detto inizialmente che ci potrebbero essere fino a 50 ostaggi all’interno del caffè. Nel frattempo la polizia ha individuato l’uomo armato che preso d’assalto il caffè seminando il panico in tutta la città.

 

In aggiornamento

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!