L’oroscopo politico: chi vincerà le elezioni? L’abbiamo chiesto alle stelle

Il nuovo anno è iniziato e con esso una scoppiettante campagna elettorale. Ma cosa prevedono gli astri per i protagonisti delle prossime elezioni? Chi vincerà? Monti, Grillo, Bersani, Vendola, Maroni e naturalmente Berlusconi, nel nostro oroscopo semiserio per l’anno 2013.

0roscopo-3

MARIO MONTI
Per l’unica vittima accertata della bufala profetica dei Maya (il suo governo è caduto il 21 dicembre), il 2013 si annuncia come un anno senza rete. Il che, per un Pesci come lui, sarebbe di buon auspicio. Con Saturno in aiuto del segno per tutti i dodici mesi e Giove da giugno, per il Professore il 2013 poteva essere l’anno della consacrazione definitiva. Il trigono di Saturno dallo Scorpione già lo piazzava tranquillo in sella al Quirinale. Col placet sia di Mercurio che di Napolitano. E invece lui che ti fa? Se ne frega dei piani delle stelle e si infila dritto dritto nell’acquario elettorale. A questo punto perfino Saturno alza le mani rinunciando ad ogni previsione e lancia il suo augurio al Professore: in culo alla balena. Sempre sperando che non.

BEPPE GRILLO
Per questo Cancro genovese (il doppio senso è involontario…) gli astri prevederebbero un ottimo 2013. Mercurio in trigono dai Pesci al suo Sole, gli permetterà di sperimentare un diverso modo di rapportarsi con il prossimo, più maturo e meno istintivo. Cosa che aiuterà la crescita del suo movimento astrale a 5 stelle fino a farlo arrivare a Roma. Queste le indicazioni del suo oroscopo. Peccato che l’ex comico consideri politiche e previsioni astrali pura spazzatura. Definisce Giove uno zombie, Plutone un nanopianeta e Venere una prostituta. Comunque vada, riuscirà a far incazzare l’intera galassia, questo è sicuro.

SILVIO BERLUSCONI
Diciamo subito che per Silvio, un Bilancia, le previsioni hanno un valore del tutto relativo. Possono essere ribaltate in qualsiasi momento da un sondaggio che ha in mano solo lui. O, alla peggio, può sempre comprarsi Saturno con tutti gli anelli. Comunque sia, per il 2013 le stelle prevedono per il Nostro un anno tutt’altro che semplice, ostacolato da complotti astrali e dall’invidia planetaria di quella parte dell’universo che è e resterà sempre comunista! Checché ne dica la Nasa. Ultima carta da giocare: fregarsene di queste tristi previsioni di sinistra e contrattare l’anno che verrà direttamente con Dio.

PIERLUIGI BERSANI
Con il grande avversario Silvio condivide la data di nascita, il 29 settembre (da cui la famosa seduto in quel caffè) e un 2013 astrologicamente controverso. Le stelle dicono che a febbraio la scolorita bandiera rosa la trionferà, ma in Italia vincere le elezioni non significa affatto poter governare. Per accontentare i suoi, divisi tra vecchie glorie e giovani renziani, e insieme Casini e Monti, Vendola e la CGIL, più a che a guidare il Paese, dovrà pensare a come smacchiare di volta in volta giaguaro per giaguaro. Orco boia, un’altra volta…

NICHI VENDOLA
Per il Vergine Nichi, nato il 26 agosto 1958, la complessa narrazione astrologica che lo riguarda meriterebbe un articolo a parte, l’individuazione di nuovi paradigmi zodiacali, un sussulto collettivo di rinnovato impegno planetario, un oroscopo ad hoc in cui si intreccino armonicamente congiunzioni astrali e grammaticali, la carne viva della povera gente e la memoria delle costellazioni, i flussi cosmici e un nuovo contratto per i metalmeccanici. In ogni caso, il 2013 per lui sarà un ottimo anno: col cuore sempre intriso nel sangue di Taranto, ma la testa a Roma, dove la sinistra radicale potrà finalmente tornare a veder le stelle.

PIERFERDINANDO CASINI
Le stelle certificano senza dubbio alcuno che per il Sagittario Casini il 2013 sarà un grande anno. Tornerà a sedere sugli amati scranni parlamentari (sarà la nona volta, la prima nel lontano 1983) finalmente dalla posizione di forza garantitagli dalla compagnia di Mario Monti e non più solo dal pacchetto di voti blindati rigorosamente confinati al sud. Ad aprile, Mercurio in trigono dell’ariete garantisce all’evergreen Pierferdinando una bella poltrona ministeriale. Un’emozione tutta nuova: sarà la prima volta. Le stelle dicono anche che l’ambìto accasamento al Quirinale, a cui il nostro pensa già da un po’, gli sfuggirà per quest’anno. Poco male, ci son sempre i prossimi trent’anni, assicurano le stelle, per poter fare l’oroscopo dei politici a Pierferdinando Casini.

ROBERTO MARONI
Se il Vergine Bossi per anni ha basato la linea politica sulla sua (presunta) virilità, con Roberto Maroni la Lega ha inaugurato una nuova stagione. Fino a non molto tempo fa, sembrava che i barbari calati dal Nord dovessero conquistare Roma, ma gli astri raccontano che in questo 2013 a Maroni non riuscirà nemmeno la conquista del Pirellone, il palazzo del governatore della Lombardia. Per l’ex ministro dell’Interno, Pesci, la traversata alla ricerca del partito perduto sarà lunga. E accompagnata dai malinconici blues che da sempre il tenero Bobo suona con la sua rock band.

OROSCOPO 2013: UN BILANCIO FINALE
Viste le premesse, un semplice consiglio agli italiani per l’anno appena iniziato. Cambiate Paese. O se proprio non potete: cambiate astrologo.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!