Gaza: finalmente l’accordo per tregua permanente.

Palestinesi ed israeliani hanno raggiunto l’accordo per una tregua permanente, a dare la notizia  è stato il presidente dell’ Anp Abu Mazen  i media statali egiziani e la Tv  di Israele.

Gaza conflitto Israele

Dopo sette settimane di combattimenti feroci dove hanno perso la vita più 2200 persone, la maggior parte civili tra i quali molti bambini finalmente arriva la notizia della tregua permanente tra Israele e Palestina, tregua che secondo quanto riferito dai media egiziani   è iniziata  alle 19 , 00 ore locali. Israele  quando si è diffusa la notizia, inizialmente non aveva dato nessuna conferma, ha  comunicato solo  cinque minuti prima dell’inizio della tregua   tramite la  televisione nazionale  che l’esercito  cessava il fuoco contro Gaza.

L’accordo per  una tregua duratura  è stato oggetto di discussione per settimane al Cairo, ma fino ad oggi nonostate le  tregue umanitarie non  era stato raggiunta nessuna intesa tra le parti. Tra i termini dell’accordo fortemente voluto dall’Egitto, il primo punto è quello di togliere i blocchi al confine di Gaza per far entrare  gli aiuti umanitari, la  situazione a Gaza infatti è terribile ci sono molti feriti oltre  a centomila persone senza un tetto, persone  che  hanno bisogno di tutto dal cibo ai farmaci. Tutti gli altri punti dell’accordo tra i quali c’è  la richiesta di Hamas  di aprire  un porto, secondo quanto riferiscono  i media locali, dovrebbero iniziare tra circa un mese.  Per ora gli aspetti umanitari e la ricostruzione sono prioritari su tutto.

Questo conflitto tra Israele ed Hamas iniziato la prima settimana di luglio è stato uno dei più violenti, non succedeva infatti da nove anni che Palestinesi e Israeliani combattessero così ferocemente. La maggior parte delle vittime sono civili palestinesi, motivo per il quale Israele ed Hamas  sono stati accusati di “violazione dei diritti umani”. Ma ora a Gaza la gente è in piazza e festeggia la fine delle ostilità.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!