Cane sepolto vivo dal suo padrone, salvato dopo due giorni. Foto

Ennesima brutalità nei confronti di un povero cane che come  aveva solo una colpa, aver voluto bene ad un uomo che per motivi sconosciuti ha deciso di ucciderlo seppellendolo vivo.

Coperto da mezzo metro di laterizi Jerry un bretone bianco e rossiccio era stato condannato ad una morte lentissima dal suo padrone ,un uomo di Desenzano del Garda . Dopo quasi due giorni Il cagnolino e’ stato salvato dalla polizia locale.

La segnalazione ai vigili è pervenuta a mezzogiorno di martedi’ primo novembre, dopo che un cittadino ha sentito provenire lamenti da una localita’ di aperta campagna.

Sul posto e’ arrivata una pattuglia di agenti che ha notato un avvallamento coperto da un cumulo di laterizi, dopo alcuni minuti, un flebile lamento proveniente da sotto le macerie ha spinto i vigili a scavare, a mani nude, togliendo ghiaia e forati per una profondita’ di mezzo metro sotto il livello del terreno.

Sotto le macerie,sepolto vivo, giaceva Jerry con entrambi gli occhi coperti da una benda, respirava a fatica ed era completamente immobile. Il cane e’ stato affidato alle cure dei veterinari dell’Asl. Le indagini, hanno portato in poche ore all’identificazione del proprietario  che ha ammesso di aver sepolto vivo il suo cane 40 ore prima.

L’uomo e’ stato deferito all’autorita’ giudiziaria per maltrattamento di animali. Jerry nei prossimi giorni verrà affidato al canile di Desenzano dove nonostante tutto troverà comunque cibo e acqua.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!