Capodanno, a Napoli arriva “o spred” il botto omaggio alla crisi

Fuochi artificio

Dopo la bomba di Maradona’ la ‘capata di Zidane’, fino il ‘pallone di Binladen’ e il poco ortodosso ‘Ratzinger’; Si chiama ‘o spred,  la nuova versione in forma di ‘botto’ illegale dell’altrettanto micidiale spread, il differenziale ‘ tra quotazione dei titoli di Stato tedeschi e quelli italiani, nome legato alla crisi finanziaria cosi’ ricorrente che ormai si è trasformato da gergo tecnico in vocabolo familiare. L’ultima creazione dei fabbricanti abusivi partenopei di fuochi artificiali illegali e’ stata svelata dal quotidiano “Il Mattino”, anche se l’ordigno non ha fatto ancora la sua comparsa sulle bancarelle. Nel napoletano, purtroppo, c’e’ una decennale tradizione di ‘botti’ pericolosi con nomi di fantasia, si tratta in generale di potenti miscele di polvere esplodente di grosso peso, piu’ rumorose che belle da vedere. Questo nuovo botto omaggio alla crisi, pero’, dovrebbe lasciare anche una scia luminosa oltre a lacerare i timpani.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!