AIRC: le arance della salute

Airc2011Sabato 29 gennaio i volontari di AIRC torneranno nelle piazze italiane per distribuire le Arance della Salute: grazie al prezioso contributo della Regione Siciliana, oltre 400 mila reticelle contenenti 3 kg di arance rosse di Sicilia non trattate saranno offerte a fronte di un contributo di 9 euro, per aiutare la ricerca a rendere il cancro sempre più curabile. L’obiettivo della giornata è raccogliere quasi 4 milioni di euro.
E’ stato ampiamente dimostrato che oltre il 30 per cento dei tumori nasce a tavola e che quindi è determinato da cattive abitudini alimentari. Per contro, una dieta corretta contribuisce a prevenire i tumori anche nei soggetti più a rischio. L’arancia rossa, particolarmente ricca di antociani – quei pigmenti naturali con straordinari poteri antiossidanti – è la regina della dieta.
Quest’anno AIRC ha scelto di mettere sotto la lente di ingrandimento l’alimentazione infantile: infatti, la guida “Piccoli buongustai in salute” dedicata proprio all’alimentazione dei bambini sarà distribuita nelle piazze insieme alle Arance della Salute. Se è vero che il cancro è una delle patologie più strettamente legate al cibo, iniziare a mangiare correttamente sin da piccoli è il miglior investimento per la salute. Sarà tanto più facile contrastare le cattive abitudini, tanto più quelle buone saranno radicate.
Se da una parte AIRC è impegnata a diffondere anche nelle scuole la consapevolezza dell’importanza di una corretta alimentazione, dall’altra il mondo della scuola risponde con altrettanto impegno, prendendo parte attiva all’iniziativa: venerdì 28 gennaio studenti, insegnanti e genitori distribuiranno le reticelle di arance in 674 scuole del nostro Paese.

Per trovare le Arance della Salute numero speciale 840 001 001 ‐ attivo dal 20 gennaio sito www.airc.it

22 gennaio 2011

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!