Qualificazioni Mondiale 2023, Croazia-Italia 0-5: arrivano le conferme

Splendida partita delle Azzurre a Karlovac contro la Croazia, arriva la seconda vittoria consecutiva, senza nemmeno un gol subito nelle qualificazioni al Mondiale

Qualificazione Mondiale 2023 Calcio femminile, Croazia-Italia 0-5 – Dopo la vittoria all’esordio, ci si attendeva una conferma dalla nazionale azzurra allenata da Milena Bertolini. E questa è puntualmente arrivata in Croazia, nella prima trasferta delle qualificazioni al Mondiale 2023. Netta vittoria, 0-5, nel corso della quale l’Italia trova la concretezza e quel pragmatismo che contro la Moldova erano parzialmente mancate.

Italia femminile
L’Italia festeggia la sua seconda vittoria nelle qualificazioni al Mondiale (Figc)

Croazia-Italia 0-5, la partita

Capace di giocare bene e di creare una gran numero di palle gol nell’esordio di Trieste venerdì scorso, le occasioni erano state numero di una dozzina, alle ragazze in azzurro si chiedeva soltanto un saldo attivo un pochino più autorevole. Tante occasioni create, paradossalmente pochi i gol segnati.

Contro la Croazia, sotto questo aspetto, c’è stato un notevole salto di qualità. Italia immediatamente molto pericolosa dopo una fiammata inziale delle padrone di casa. Il gol del vantaggio arriva al 17’, dopo una gran palla gol fallita da Giacinti. A firmarlo è Gama con una gran rasoterra. Giusto l’atteggiamento della squadra di Bertolini che attacca fin da subito, nel tentativo di chiudere la pratica. Dopo un’altra occasione fallita arriva il raddoppio: cross da sinistra di Caruso e Giacinti, con uno splendido colpo di testa in solitudine, insacca il 2-0.

Nella ripresa l’Italia dilaga, due gol in tre minuti. In gol ancora Giacinti, quindicesimo centro in azzurro, su azione di Bonansea, prima del quarto gol, firmato da Girelli, alla sua 38esima marcatura in nazionale.

Partita interrotta al 62’ a causa di un blackout. Le squadre ritornano negli spogliatoi per ben due volte in occasione di altrettante interruzioni. Passa un’ora prima che la partita possa riprendere. Italia che si ritrova in dieci a causa dell’espulsione del portiere Giuliani. Nonostante l’inferiorità numerica le Azzurre trovano anche il quinto gol a tempo scaduto con un calcio di rigore, concesso per un intervento a danno di Bonansea, trasformato da Cernoia.

Una partita dominata dall’inizio alla fine senza grandi difficoltà che dimostra l’ottimo momento di condizione fisica ed emotiva dell’Italia.

Si tornerà in campo a ottobre, ancora una volta contro la Croazia, a Castel di Sangro. Poi la trasferta in Lituania.

Il tabellino

CROAZIA-ITALIA 0-5
17’ pt Gama, 31’ pt e 2’ st Giacinti, 5’ st Girelli, 35’ st Cernoia (rig.)
CROAZIA (5-4-1): Bačić; Dulčić, Balog, Pedić, Kunštek (10’ st Bukač); Čanjevac; Pezelj, Lubina, Lojna, Jelenčić; Glibo (1’ st Šabašov). A disp.: Vidović, Bukovec, Bračević, Zdunić, Jakobašić, Balić, Spajić, Jedvaj, Petarić, Taritaš. Ct: Prskalo
ITALIA (4-3-3): Giuliani; Bergamaschi (9’ st Boattin), Gama (1’ st Lenzini), Linari, Bartoli; Galli, Caruso, Cernoia; Bonansea, Giacinti (30’ st Durante), Girelli (9’ st Cantore). A disp.: Baldi, Durante, Di Guglielmo, Salvai, Soffia, Rosucci, Glionna, Pirone, Serturini. Ct: Bertolini
ARBITRO: De Aza (SPA). Assistenti: Ayuso (SPA) e Gonzalez (SPA). IV Ufficiale: Garcia (SPA)
Espulsa: Giuliani
Ammonite: Kunštek, Lojna,

ItaliaMoldova3-0
CroaziaItalia0-5
ItaliaCroazia22 ottobre 2021
LituaniaItalia26 ottobre 2021
ItaliaSvizzera26 novembre 2021
RomaniaItalia30 novembre 2021
ItaliaLituania8 aprile 2022
SvizzeraItalia12 aprile 2022
MoldovaItalia2 settembre 2022
ItaliaRomania6 settembre 2022

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!