Coppa Italia femminile, passano Roma, Milan e Como: ma servirà il sorteggio

Situazione davvero imprevedibile nella Coppa Italia femminile con un girone che si chiude in assoluta parità e dovrà essere deciso con il sorteggio

In archivio le prime quattro partite dell’ultimo turno della fase a gironi di Coppa Italia femminile, non senza qualche sorpresa. Roma, Milan e Como – che elimina il Sassuolo – passano ai quarti di finale. Ma un girone sarà deciso addirittura da un sorteggio a tre.

Roma femminile
La Roma campione in carica vince con il Pomigliano d’Arco e accede ai quarti di Coppa Italia (Roma Official Twitter)

Gruppo 1

A passare è il Milan che conquista una vittoria netta sul campo dell’Hellas Verona: 3-0 per le rossonere grazie a una doppietta di Thomas e alla terza rete marcata da Jane. Una buona gara da parte della squadra di Maurizio Ganz in una partita mai davvero in discussione e dominata dalla squadra rossonera. Un risultato che sembra poter aprire una nuova fase della stagione del Milan che fino a questo momento non ha del tutto convinto attraversando anche qualche momento di difficoltà. Ottima prova della francese Lindsay Thomas che fa dimenticare l’assenza di Giacinti e si candida per un ruolo da protagonista dopo un avvio di stagione molto complicato.

Gruppo 2

Un caso più unico che raro. Come le due partite precedenti, Chievo-Napoli e Chievo-Empoli, anche la sfida decisiva tra Empoli e Napoli si chiude in parità: 1-1. Stesso identico risultato per ognuna delle gare in programma.

Tutto in cinque minuti: il vantaggio delle padrone di casa di Acuti, l’immediato pareggio della solita Cinotti. Secondo tempo molto equilibrato e non particolarmente spettacolare nonostante numerosi ingressi dalle panchine. Con tre squadre appaiate con tre punti, identica differenza reti e numero di gol segnati, si ricorrerà al sorteggio per capire chi tra Chievo, Empoli e Napoli passerà ai quarti di finale. Non era mai accaduto prima.

Milan femminile Thomas
Doppietta per l’attaccante rossonera Thomas (Milan Official Twitter)

Gruppo 7

Altra sorpresa nel settimo triangolare: il Sassuolo era obbligato a vincere a Como per passare il turno a causa di una peggiore differenza reti rispetto alle lariane. Vantaggio emiliano di Cantore, meritato pareggio delle padrone di casa con Di Luzio. Partita apertissima con tante occasioni da gol in una gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre: spiccano una traversa di Dubcova quando il Sassuolo era ancora un vantaggio, un’altra clamorosa traversa di Mariani sul fronte opposto quando il Como aveva appena pareggiato. Poi il forcing finale delle emiliane che al sesto minuto di recupero di una partita durata ben dieci minuti oltre il termine, colpiscono un gran palo su punizione con Parisi con Dubcova che fallisce il gol più semplice del mondo davanti alla porta avversaria. A passare è il Como, al momento unica squadra di Serie B ammessa ai quarti di finale.

Gruppo 8

La Roma fa valere il peso della squadra campione in carica e passa d’autorevolezza sul campo del Pomigliano d’Arco. Le giallorosse chiudono il conto con la seconda vittoria nonostante un secondo tempo decisamente giocato al risparmio. Gol di Ciccotti che sblocca il risultato, Roma che spreca parecchie occasioni per il raddoppio e poi subisce il pareggio in mischia con Cox. Nel momento migliore delle campane, che rendono la vita difficilissima alla retroguardia giallorossa, la Roma fa valere la sua maggiore esperienza e risolve la partita, non senza qualche angoscia di troppo solo negli ultimi dieci minuti di gara con i gol decisivi di Bernauer, di testa su calcio d’angolo, e Pirone, su un errore di Lombardi.

 

Domenica le ultime quattro gare in programma: quindi i sorteggi per decidere la squadra del Gruppo 2 che accederà ai quarti e gli abbinamenti del prossimo turno, completamente aperto. Niente teste di serie. Gare di andata e ritorno in programma tra 29 gennaio e 12 febbraio.

Finale Coppa Italia Data e ora
JUVENTUS
Juventus FC
ROMA
AS Roma
domenica 22 maggio ore 14:15

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!