F1 Gp Ungheria 2022, sorpresa Russell davanti alle Ferrari

Formula 1 Gran Premio Hungaroring 2022. Il giovane britannico beffa Sainz e Leclerc. Male Verstappen che chiude decimo

Formula 1. E’ di George Russell la pole position del Gran Premio d’Ungheria 2022. A sorpresa il britannico della Mercedes si prende la prima pole della carriera lasciandosi alle spalle le due Ferrari di Sainz e Leclerc, mentre Verstappen è solamente decimo.

Delusione in casa Red Bull perché oltre alla decima piazza del campione del mondo, è arrivata anche l’eliminazione in Q2 di Perez.

Q1 avvincente, Perez si salva di un soffio

La pioggia caduta prima delle qualifiche ufficiali rende l’asfalto viscido, con il fondo del circuito che migliora passaggio dopo passaggio. Da questo nasce un’avvincente Q1 con tutti i piloti che migliorano continuamente i propri tempi. Alla fine sono le Mercedes di Hamilton e Russell ad avere il crono migliore davanti a Verstappen.

Rischia parecchio invece l’altra Red Bull di Perez che si salva per meno di un decimo. Finiscono tagliati Tsunoda, Albon, Vettel, Gasly e Latifi, ma quasi tutti i venti piloti sono racchiusi in poco più di un secondo.

Perez tagliato in Q2

La notizia del Q2 è che Sergio Perez finisce incredibilmente tagliato di un soffio a pochi secondi dal termine. Mentre tutti gli altri big si sono messi subito in sicurezza, il messicano della Red Bull è rimasto in balia degli eventi e allo scadere è stato beffato da Ocon.

Oltre a Checo, non accedono alla Q3 Zhou, Magnussen, Stroll, Schumacher.

Russell beffa tutti nel Q3

Quando le Ferrari stavano già assaporando la prima fila con Sainz e Leclerc, Russell compie un giro perfetto e si va a prendere la pole position. Male invece Verstappen che, dopo commesso un errore al primo giro lanciato, non riesce a migliorarsi e partirà decimo.

Pole position quindi per Russell davanti a Sainz, Leclerc, Norris, Ocon, Alonso, Hamilton, Bottas, Ricciardo, Verstappen.

Leclerc si gioca l’ultima possibilità di tenere aperto il Mondiale

Nella classifica Mondiale, quando mancano dieci gran premi alla conclusione, il divario fra il leader Verstappen e Leclerc è di 63 punti. Un gap ampio, difficile da colmare, ma i giochi non sono chiusi. I 63 punti equivalgono sostanzialmente a due gran premi e mezzo, che non sono pochi, ma ora Leclerc e la Ferrari non dovranno più commettere errori.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!