Di Caprio vuole fare politica? 10 indizi che fanno sospettare

Dopo aver vinto l’Oscar l’attore Leonardo Di Caprio è più affermato che mai. Non che ne avesse bisogno, è una star da quando era minorenne. Ma in realtà il suo interesse più grande non sembra il cinema… Forse sogna un futuro in politica?

Leonardo di Caprio
Leonardo DiCaprio, nominated for Best Actor for his role Hollywood, CaliforniaFebruary 28, 2016. REUTERS/Adrees Latif

Leonardo Di Caprio futuro politico? Non è un’ipotesi così strampalata, l’attore è un noto attivista ambientalista, ma forse in futuro potrebbe non accontentarsi dell’attivismo come attività secondaria e lasciare la recitazione per dedicarsi a tempo pieno alla politica. Vi sembra impossibile? Analizziamo 10 indizi che fanno pensare che sia possibile che Di Caprio, presto o tardi, si metta a fare politica.

1) Avete mai guardato il suo profilo Twitter?

Di Caprio è molto seguito su Twitter (14,7 milioni di follower), mezzo sempre più importante anche per la comunicazione politica – si veda anche l’uso che ne fanno la Clinton e Donald Trump. Basta aprire un attimo il profilo di Di Caprio per notare subito una cosa: sembra quello di un politico. Come copertina ha dei pannello solari, come foto di profilo lui in giacca e cravatta che fa un discorso al World Economic Forum. Non sembra il profilo di un attore.

2) Chi segue e cosa twitta Di Caprio

Se poi controlliamo cosa twitta, c’è ben poco cinema. Non ne parla quasi mai. Ok, qualche tweet per l’Oscar, ma tutto il resto è politica, ambientalismo e riscaldamento globale. Quest’ultimo argomento appassiona particolarmente Di Caprio, tanto da aver girato anche un documentario sul tema. Segue principalmente profili di politici, giornali e associazioni ambientaliste, e retwitta spesso il presidente Obama.

3) E’ un forte sostenitore del Partito Democratico

Di Caprio è un noto sostenitore del Partito Democratico americano. E lo è da molto tempo: nel 2004 ha sostenuto la campagna elettorale di John Kerry, sostiene da sempre Obama. Non è un sostenitore qualunque. In alcuni siti viene definito un “hardcore Democrat”. Ha contribuito anche economicamente alle campagne del partito.

4) Fa film con un valore politico

Se guardiamo la sua filmografia e leggiamo le sue interviste, scopriamo che sceglie i suoi film anche per il valore e il messaggio politico che riescono a trasmettere. “Blood Diamond – Diamanti di sangue”, “Django Unchained” o “The Wolf of Wall Street” sono tutti film difficili, rischiosi, e decisamente politici. Anche il film “The Revenant” che gli ha fatto vincere l’Oscar è stato definito da Di Caprio un film politico. Come produttore, produce film sulla mafia o comunque sempre film dal valore politico.

5) Ogni volta che può, nei suoi discorsi parla di politica

Quando poi deve parlare in pubblico, Di Caprio parla quasi sempre di riscaldamento globale, di inquinamento e dei cambiamenti climatici. Come abbiamo visto è un argomento che gli sta a cuore, e ogni volta – ogni volta – in interviste, comizi, discorsi di ringraziamento, riesce a parlarne. Anche quando ha vinto l’Oscar.

6) Vuole interpretare uomini politici

In passato ha interpretato l’ex direttore dell’FBI J.Edgar Hoover in un controverso film di Clint Eastwood. Tra i suoi ipotetici progetti futuri c’è un film su Rasputin o un altro dove Di Caprio dovrebbe interpretare addirittura Putin. Si capisce che Di Caprio è interessato a una lettura critica di questi personaggi.

7) Non sarebbe il primo attore a fare politica

Un divo di Hollywood (per quanto sempre un po’ outsider) che diventa politico? E’ già successo diverse volte. A parte il famoso caso di Reagan, diventato addirittura Presidente, ricordiamo anche Clint Eastwood, che è stato sindaco di un paese in California per due anni, e ovviamente Schwarzenegger, che all’epoca sembrava veramente improbabile come politico e invece diventò governatore della California.

8) E’ ancora giovane

Nonostante sembra esistere da sempre e sia un attore di grande esperienza, Di Caprio ha solo 42 anni. Questo vuol dire che potrebbe anche fare altri 10 anni di cinema e attivismo, e poi decidere di dedicarsi a tempo pieno alla politica.

9) Potrebbe stufarsi del cinema

Ha detto più volte che fare l’attore era il suo sogno fin da bambino, e infatti ha iniziato a farlo da bambino arrivando a essere candidato all’Oscar a soli 19 anni (non lo vinse, come sappiamo). Questo vuol dire che ha passato praticamente 30 anni della sua vita a fare cinema. Bello, ma potrebbe essersi stufato e dunque dedicare la sua vita ad altro. Ad esempio alla politica…

10) Ha il mondo ai suoi piedi

Da Titanic in poi – ma anche da prima – Di Caprio è letteralmente adorato, rispettato, stimato da centinaia di milioni di persone. Ma anche da associazioni, fondazioni, perfino capi di stato. E’ bello, talentuoso, intelligente, impegnato, è una delle persone più famose del mondo. Cosa chiedere di più?

Related Posts

Ben tornato!