Sally Buzbee, prima donna alla guida del Washington Post

Il Washington Post  ha nominato Sally Buzbee direttore del quotidiano. E’ la prima donna in 144 anni di storia del prestigioso quotidiano americano

Chi è Sally Buzbee la prima donna nominata direttore del quotidiano americano Washington Post di proprietà dei Jeff Bezos il miliardario che ha creato Amazon. La Buzbee è vice president  e giornalista di lunga data dell’agenzia Associeted Press.

Sally Buzbee
@APTwitter

Sarà una donna il nuovo direttore del WP

Il Washington Post è una delle testate più prestigiose negli Usa ma non solo. Rappresenta l’eccellenza nel campo del giornalismo, si tratta di un quotidiano che vanta ben 144 anni di storia e molto diverso dal tipo di giornalismo a cui noi in Italia siamo abituati.

Il Post è una delle poche testate che dopo l’aquisto del patron di Amazon ha aumentato la redazione. Attualmente sono circa 1000 i giornalisti che lavorano per la testata americana. Dal prossimo giugno sarà diretto dalla 55enne giornalista donna, Sally Buzbee che vanta una carriera eccezionale.

Durante la sua lunga esperienza la Buzbee ha vinto il Premio Pulitzer 2019, oltre ad avere una preparazione invidiabile in termini di giornalismo globale.

A dare la comunicazione è stato lo stesso quotidiano oltre Bloomberg. Sally Buzbee andrà a sostituire l’attuale direttore dal primo di giugno, e andrà a gestire un giornale che a differenza di molti altri è in crescita grazie alla strategia imprenditoriale impostata dopo l’acquisto del quotidiano da parte di Bezos.

Insomma negli Usa qualcosa sta cambiando, è un dato di fatto dopo la nomina del primo vice presidente donna, ma in Italia in termini di giornalismo cosa è cambiato? Nulla!  E difficilmente vedremo una donna a capo di un quotidiano importante, c’è stata la Annunziata con Huffington Post, ma non ha mai avuto quel successo che ci si apettava.

E comunque il confronto tra i media italiani e quelli stranieri non ha ragione di esistere, sono più bravi loro..

Vedi anche: Katherin Viner prima donna direttore del Guardian

 

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!