Acconciatura sposa: i consigli di Salvo Filetti per capelli da diva

Salvo Filetti, hair designer di Joyà Academy e hairstylist. L’Oréal Professionnel con le sue famose  acconciature per la sposa sa come accontentare le donne.

I capelli vanno sempre curati”  racconta Filetti a Donne sul Web, vediamo quali sono le acconciature di tendenza e i consigli di un guru dei capelli.

Sa come rendere felici e raggianti le future spose, che si presentano da lui con i ritagli di giornali e scatti rubati ai matrimoni celebri come fonte di ispirazione.  “Prendere una decisione non è facile, ma con alcuni riferimenti le clienti si sentono più serene”, dice Salvo Filetti, hair designer di Joyà Academye hairstylist. L’Oréal Professionnel. “Ma…….non basta. Per non rischiare con l’acconciatura il giorno del sì bisogna seguire strategie precise”. “L’unica vera tendenza è la ricerca dell’unicità di ogni sposa, che impone innanzitutto di rifarsi al ‘carattere’ della donna stessa, sia dal punto di vista fisico che dello stile” premette Filetti.

“Proprio per questo, i mondi che propongo nella mia collezione spaziano su diversi stili, accomunati da un tocco di romanticismo. Capelli lavorati come ‘pizzi e merletti‘,treccine leggere su carré magicamente imperfetti”.
Tocchi di femminilità con onde effetto diva, a volte semiraccolti all’altezza del mento, altre volte sciolti con evidenti asimmetrie laterali, chignon raffinati, alti, dai volumi definiti o mossi da sapienti code di cavallo che danno un tocco divertente. Infine, magie neoclassiche, come uscite da un quadro del Botticelli, con motivi che con naturalezza accarezzano le spalle.

Anche l’abito influisce sull’acconciatura: “il rapporto con la silhouette del vestito ci dà i primi suggerimenti in termini di proporzioni e volumi… ” puntualizza. “Poi il tessuto, la texture e i decori determinano il tipo di acconciatura. La mia proposta è sempre illustrata da bozzetti ad hoc (che puntualmente regalo alla sposa)… “. Quanto agli accessori fra i capelli “Ogni anno scelgo e faccio produrre gli accessori: dai fiori in vetro soffiato o realizzati artigianalmente con capelli veri, a farfalline in organza” spiega Filetti.

“Ma la vera arte sta nel posizionare questi bijoux per fare in modo che non concentrino troppo l’attenzione su di sé. È fondamentale anche la professionalità del parrucchiere dal punto di vista fotografico, perchè è importante che una bella acconciatura si trasformi anche in un’ immagine da conservare a lungo”.

I capelli, infine, vanno curati sempre, a prescindere dal matrimonio, perché comunicano la nostra energia vitale ed estetica. Il matrimonio impone un anno di scelte sane, ovvero impacchi rigeneranti, senza errori nella colorazione e utilizzo misuratissimo della piastra, dal parrucchiere e ancor di più a casa.
E se si vogliono tenere i capelli lunghi , bisogna mantenerli rimpolpati, luminosi con trattamenti ad hoc rigeneranti e ristrutturanti.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!