Carta acquisti 2015: chi ne ha diritto e come richiederla

La carta acquisti 2015 è un bancomat ricaricato dallo stato con 40 euro al mese, utilizzabile per comprare medicinali, alimenti e pagare le bollette. I requisiti per averla e come chiederla.

carta acquisti

La carta acquisti 2015 è quella agevolazione che era nota all’inizio come social card. Si tratta sostanzialmente di una ricaricabile connessa al circuito Master Card/Postamat e che può essere usata a tutti gli effetti come un bancomat o una qualsiasi carta di pagamento elettronica ma solamente per gli acquisti di beni di prima necessità (alimentari e medicinali) oltre che per pagare le bollette delle utenze della corrente e del gas.

L’importo mensile che viene ricaricato automaticamente una volta approvata la domanda è di 40 euro (ogni due mesi in soluzioni da 80 euro).

Chi ha diritto alla Carta Acquisti 2015?

Sono due i criteri per l’accesso al beneficio della social card, uno anagrafico e uno economico.

Criterio anagrafico: la social card è accessibile solo agli over 70 e ai minori di tre anni. In questo ultimo caso ovviamente il titolare della carta sarà uno dei due genitori o comunque chi esercita la patria potestà.

Criterio economico: si dovrà possedere un reddito Isee inferiore a 6.795,38 Euro.

Vedi anche: bonus bebè doppio alle famiglie disagiate.

Come fare domanda per la Carta Acquisti 2015

Tutti gli aventi diritto possono presentare la domanda per ricevere la Carta Acquisti 2015 in un qualsiasi sportello di Poste Italiane. Ci sono due moduli differenti, uno per gli over 70 e uno per gli under 3 e si trovano sia negli uffici postali che sul sito Inps (Informazoni -> La pensione -> assistenza e invalidità civile -> carta acquisti).

Le Poste gireranno la domanda all’Inps che potrà a sua volta dare il via libera per l’emissione della carta (che sarà effettuata sempre da Poste Italiane). La carta arriverà nella filiale da cui la richiesta è partita e in automatico ogni bimestre si avrà l’accredito degli 80 Euro.

Come sapere il saldo della carta acquisti

Il credito residuo della carta si potrà conoscere utilizzando il numero verde 800.130640 che invierà un Sms con quanto ci rimane sulla carta. Si potrà verificare anche on line, nella sezione “la tua carta” di Poste.it (con codice personale e Pin forniti insieme alla carta stessa).

Infine la stessa operazione si potrà fare negli uffici postali.

Gli 80 Euro potranno essere usati solo per i consumi: quindi nessun prelievo di contante ma solo pagamento delle spese vive (bollette, farmaci, alimenti).

Attenzione alla data di scadenza dell’Isee

La carta acquisti non ha una durata a tempo indeterminato ma è connessa con il periodo di validità della certificazione Isee presentata. Quando la scadenza dell’Isee è passata anche l’accredito sulla carta acquisti termina.

Quindi occorre fare attenzione e ricordarsi di rinnovare l’Isee prima della scadenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!