Blocco sfratti di 4 mesi (se lo concede il giudice)

Blocco degli sfratti di 120 giorni per consentire di trovare una nuova casa. Questo è quanto è stato inserito dal governo nel decreto Milleprooghe. E 30 mila famiglie saranno, almeno per 4 mesi, più tranquille.

blocco sfratti

Blocco sfratti di 4 mesi. Parziale retromarcia del governo su un tema molto spinoso per tanti italiani. Fino a qualche giorno fa sembrava che il blocco degli sfratti, che puntualmente viene prorogato ogni anno, a questo giro non ci fosse. Sono 30 mila le famiglie italiane che secondo il sindacato degli affittuari Sunia sono ogni anno “colpite” dagli sfratti (e di conseguenza potrebbero essere interessate da questo blocco parziale).

Blocco sfratti di quattro mesi: di cosa si tratta

Nel cosiddetto decreto Milleproroghe, passato in commissione e sul quale il governo apporrà la fiducia sia nell’aula della Camera che del Senato, è previsto un blocco degli sfratti per 120 giorni, a discrimine del giudice.

In sostanza quando si va a rendere esecutivo lo sfratto il giudice può sospendere l’esecuzione stessa “fino al centoventesimo giorno dall’entrata in vigore della legge di conversione” (per entrata in vigore della legge di conversione si intende dal momento in cui il “Milleproroghe” finirà in Gazzetta Ufficiale).

Proroga per permettere di trovare un nuovo alloggio

Il giudice potrà fermare lo sfratto con lo specifico scopo di permettere alla famiglia che deve lasciare l’abitazione di trovare una nuova casa. Quindi formalmente il provvedimento sarà finalizzato solo a dare i tempi tecnici per il reperimento di un nuovo alloggio.

Certo se poi tra 5 mesi prorogheranno la mini-proroga vedremo che la “giustificazione tecnica” era soltanto una motivazione di facciata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!