Boom di presenze a Milano per vedere il San Giovanni Battista di Leonardo

L’opera esposta al pubblico gratuitamente presso Palazzo Marino dal 27 novembre al 27 dicembre 2009

San Giovanni Battista1 dicembre 2009 – Dal 27 novembre al 27 dicembre 2009, Palazzo Marino riapre le porte ad uno straordinario evento, proponendo una mostra monografica di altissimo livello, “Leonardo a Milano Dal Museo del Louvre a Palazzo Marino”. La mostra offre al pubblico gratuitamente, l’opportunità di un confronto diretto ed approfondito con un grande capolavoro leonardesco, il San Giovanni Battista.

Nella sola giornata di apertura, il San Giovanni Battista di Leonardo aveva già registrato ben 3500 visitatori, e nei giorni successivi c’è stato un afflusso maggiore con circa 600 persone l’ora.

Il prestito del San Giovanni Battista si inquadra nell’ampia collaborazione instaurata tra eni, Comune di Milano e il museo del Louvre che vede la citta? di Milano e Palazzo Marino nuovamente protagonisti, un anno dopo la Conversione di Saulo del Caravaggio, di un’esposizione di assoluto valore aperta al pubblico.
Il San Giovanni Battista e? una delle opere piu? enigmatiche eseguite da Leonardo da Vinci e segna il culmine della sua produzione pittorica.
Il proposito di questa mostra e? quello di esporre l’opera in condizioni ottimali di approfondimento, di spazio e di illuminazione, riproponendo l’approccio monografico che ha connotato il successo ottenuto lo scorso anno dal Caravaggio della collezione Odescalchi.
Il San Giovanni Battista si trovava gia? terminato nello studio di Leonardo, nel 1517, a Cloux in Francia, dove il maestro trascorse gli ultimi anni della sua vita. In Italia giunse solo una volta, sempre a Milano, nel 1939, in occasione di una mostra dedicata a Leonardo stesso, per poi fare ritorno in Francia, dove e? tuttora esposto.
La mostra accogliera? i visitatori in un percorso propedeutico attraverso una serie di pannelli didascalici, immagini e video che forniranno informazioni utili alla comprensione di un quadro in cui lo sguardo magnetico del protagonista, il suo sorriso enigmatico – che tanto ricorda quello della Gioconda – e il rimando alla spiritualita? dato dal gesto della mano si fondono armoniosamente.

Dal 27 novembre al 27 dicembre 2009

Ingresso libero

Orari:
tutti i giorni h. 11.00/19.30 (ultimo ingresso h. 19.00); gio/sab h. 11.00/22.30 (ultimo ingresso h. 22.00); 24 dicembre chiusura h. 18.00

Curatori: Valeria Merlini, Daniela Storti

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!