Stoviglie perfette con i rimedi della nonna

Vecchi trucchi per pulire a fondo e far brillare pentole e stoviglie con i rimedi della nonna. Ecco come fare

Quante volte sarà capitato anche a voi di lamentarvi perché le pentole non si sgrassano o le stoviglie non sono più lucide e brillanti come una volta. Eppure abbiamo usato i migliori prodotti e siamo state lì a grattare tutto quel tempo!

E allora ci ritornano in mente i piccoli consigli e i rimedi della nonna. Sembra di sentirla “Ai miei tempi non esistevano tutte queste cose… “. Ecco alcuni rimedi antichi ma efficaci per le nostre stoviglie. Se avete bruciato una pentola, rimettiamola sul fuoco con dell’acqua e una spruzzata di detersivo. Fate bollire l’acqua per un po’ e vedrete che l’incrostazione di bruciato andrà via.
Non buttate l’acqua della pasta bollita, è ricca di amido, un ottimo rimedio per sgrassare le stoviglie, anche le più unte, in questo modo il lavaggio col detersivo sarà più leggero (in passato  l’acqua della pasta veniva riutilizzata anche per lavare i pavimenti).
Avete appena utilizzato il tagliere di legno per affettare cipolla, aglio e l’odore non va via? Strofinatelo col limone e ricordate che gli utensili di legno non vanno mai riposti se non perfettamente asciutti. Lo sapevate che l’acqua di cottura delle patate è miracolosa per rendere splendenti le pentole di acciaio inossidabile? Provare per credere a patto che abbiate scaldato le patate con tutta la buccia.
Quanto alle caffettiere: assolutamente vietato il detersivo, che rovina il filtro e a lungo andare fa diminuire l’aroma del caffè. Un po’ d’aceto e sale fino e la moka sarà come nuova. Problemi con i cattivi odori che provengono dal lavandino? Versate aceto caldo con una manciata di sale grosso sciolto e dopo un’ora fate scorrere l’acqua del rubinetto. I cattivi odori saranno solo un brutto ricordo.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!