Come pulire il pavimento in pietra naturale e granito in modo ecologico

Avete in casa un pavimento di granito e pietra naturale ma non riuscite a pulirlo bene? Ecco  le regole da seguire e come pulire bene il pavimento senza rovinarlo.

pavimento-cucina

E’ davvero un piacere camminare scalzi su un pavimento in pietra o granito, questi materiali naturali danno una sensazione di contatto con la terra, sono freschi e hanno splendidi colori e sfumature. Sempre più richiesti dagli architetti e nelle case vip, sono materiali versatili, si adattano agli ambienti più diversi e, osservando le costruzioni dell’antichità, si ha l’impressione che siano eterni.

In realtà pietra naturale e granito sono porosi, assorbono i liquidi, si macchiano, si graffiano, vanno dunque trattati con la giusta cautela, perché durino a lungo. Vediamo come prenderci cura dei nostri pavimenti in modo adeguato ed ecologico.

La prima regola per mantenere bello e pulito un pavimento in pietra o granito è: meglio pulire poco, e in modo delicato, tutti i giorni, piuttosto che a fondo, in modo aggressivo, una volta ogni tanto.

E’ consigliato passare ogni giorno l’aspirapolvere o spazzare, in modo da rimuovere polvere, sabbia, sassolini che, inavvertitamente trasportati in giro per le stanze, graffierebbero i pavimenti, rendendoli ancora più fragili e porosi.

Una buona regola è quella di usare zerbini, tappeti, stuoie, per impedire che lo sporco arrivi a contatto coi pavimenti. Va da sé che le scarpe andrebbero lasciate fuori dalla porta, è anche molto più igienico e fa esotico. Mobili, vasi, sedie devono essere dotati di feltrini e mai trascinati sul pavimento.

Una volta rimosso lo sporco più grossolano, si può passare al lavaggio. Pietra naturale e granito temono le sostanze acide, quindi niente detergenti chimici, ma nemmeno intrugli fai da te a base di aceto o limone. La sostanza ideale per pulire i pavimenti di pietra o granito è il sapone di Marsiglia a ph neutro diluito in acqua. Passate la soluzione detergente sui pavimenti con un morbido panno in microfibra, senza l’utilizzo di spazzole abrasive, e risciacquate con cura.

Per macchie molto ostinate e in via del tutto eccezionale si può usare un po’ di ammoniaca diluita in acqua. Ma per non trovarvi a dover strofinare, abbiate l’accortezza di asciugare immediatamente i liquidi che cadono sul pavimento, in modo che le macchie non facciano in tempo a formarsi. Usate sempre materiali morbidi e assorbenti come la microfibra.

I pavimenti in granito e pietra naturale possono anche essere lucidati di tanto in tanto con cere specifiche e l’utilizzo di morbidi panni di lana, in modo da essere resi impermeabili, quindi protetti da liquidi e oli. Seguendo queste poche, semplicissime regole, i vostri pavimenti dureranno molto a lungo, proprio come lasciano immaginare i siti archeologici.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!