Turchia. esplode una miniera di carbone, muoiono più di duecento operai

In aggiornamento

Tragedia in Turchia dove una miniera a carbone è esplosa a Soma

Turchia miniera carbone esplosa

Un bilancio tragico destinato a salire quello dell’esplosione avvenuta a Soma a circa 120 Km da Smirne dove è esplosa una miniera a carbone, al momento della tragedia 787 persone si trovavano al lavoro. 400 per ora le persone salvate, 201 le vittime a causa di avvelenamento da monossido di carbonio, un bilancio questo che potrebbe purtropppo aumentare, sotto terra ci sono infatti molti operai ancora. I soccorritori stanno facendo il possibile per portare ossigeno ma da quanto si apprende la situazione dei soccorsi sembra molto critica.

Secondo un primo rapporto l’splosione sarebbe avvenuta a causa di un trasformatore elettrico difettoso, ma in realtà sembra che il problema siano  le misure di sicurezza nonostante il comunicato stampa diramato dalle autorità locali.

Le esplosioni nelle miniere sono frequenti in Turchia , in particolare nel settore privato , dove spesso le norme di sicurezza non vengono rispettate . Il peggior incidente è avvenuto nel 1992, quando 263 minatori sono stati uccisi in un’esplosione di gas nella miniera di Zonguldak un  quartiere di Soma, che conta circa 100.000 abitanti , è uno dei principali centri per l’estrazione della lignite , attività principale della regione .

 

 

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!