Roma, muore per overdose, figlia 10 anni chiama il 113

“Mamma non respira più”. A 10 anni ha visto la mamma morire per overdose, poi ha chiamato al telefono la polizia pronunciando tra le lacrime quella frase per descrivere un’immagine che le rimarrà impressa tutta la vita. E’ shock a Roma per la vicenda di una bambina che ha avvisato il 113 dopo la morte della madre, causata da un mix di cocaina e altre sostanze.

Nell’appartamento in via Calpurnio Fiamma, al Tuscolano, la tossicodipendente, una romana di 33 anni, stava sniffando droga assieme ad una sua coetanea marocchina mentre in casa c’erano anche i suoi due figli: la bimba di 10 anni e l’altro di 8. Ma ad un tratto la donna è stata colta da malore. “Abbiamo sentito delle urla”, hanno riferito gli inquilini del palazzo, che si trova in un quartiere di abitazioni popolari. L’africana è scappata in preda al panico, ma la bimba di 10 anni, alla vista della madre in terra morta, ha avuto la forza di chiamare la polizia, tenendo a bada anche il fratellino.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!