Il futuro dell’Africa è donna

L’associazione “l’Africa chiama – onlus” presenta il calendario 2010 “Donne d’Africa”

18 novembre 2009

Dopo aver perso entrambi i genitori in Uganda, Barbara si è trasferita ancora bambina a Nairobi. La sofferenza e la mancanza di una famiglia l’hanno spinta ad intraprendere un percorso lavorativo attento agli ultimi. Da tre anni si occupa del centro per bambini di strada Shamba che sorge nella baraccopoli di Soweto: la dedizione e l’amore che pone nel suo lavoro quotidiano fa si che i bambini si sentano accolti in una grande famiglia. (Nairobi – Kenya)”
af
Barbara è una delle dodici protagoniste del calendario 2010 dell’associazione L’Africa Chiama che, aderendo alla Campagna Nazionale NOPPAW per l’assegnazione del PREMIO NOBEL PER LA PACE 2010 alle Donne d’Africa, nel loro insieme 400 milioni, ha deciso di dedicare i giorni del 2010 alle donne africane.

L’Africa cammina sui piedi delle donne, sono loro che portano sulle spalle il peso e la responsabilità della vita di ogni giorno.

L’Africa ha un futuro solo se sarà governata e diretta nel suo sviluppo dal “genio” tipico delle sue donne
: altruismo, sensibilità verso la sofferenza, dedizione al prossimo, intelligenza e grande senso di responsabilità, capacita di arrivare a livelli direttivi e di amministrare bene le poche risorse. Purtroppo, nonostante i faticosi progressi nell’uguaglianza di genere, le donne sono fortemente discriminate a tutti i livelli ed hanno limitate possibilità di accesso all’istruzione, alle informazioni, alle risorse e ai servizi, subendo spesso violenze e abusi di ogni tipo.

Sono loro, le donne, che senza far rumore, senza accampare diritti, riproducono ogni giorno il miracolo della sopravvivenza in un continente dove è molto difficile vivere.

Informazioni: L’AFRICA CHIAMA  – [email protected]

Related Posts

Ben tornato!