Diana, a 14 anni dalla morte il mito resiste

LadyD1_copia
A 14 anni dalla morte di Lady D, il suo mito resiste al passare del tempo e non si lascia insidiare neanche dalla nuova ‘protagonista’ della casa reale britannica, Kate, neo duchessa di Cambridge.
Era il 31 agosto 1997, quando in uno spaventoso incidente d’auto nel tunnel dell’Alma a Parigi moriva Diana Spencer e il suo compagno Dodi al-Fayed.
Una tragica scomparsa che – complici dubbi e dinamiche misteriose mai chiarite, con tanto di accuse sul presunto coinvolgimento dei servizi segreti – consacrava la ‘Principessa del popolo’ nel pantheon dei personaggi immortali.
Nel giorno del 14esimo anniversario, i suoi ex-sudditi l’hanno voluta ricordare lasciando fiori davanti ai cancelli di Kensington Palace a Londra. Le emittenti di mezza Europa hanno riempito i palinsesti televisivi con documentari e film che ricordano la sua vita, dal matrimonio con Carlo al travagliato divorzio, fino alla chiacchierata relazione con Dodi al-Fayed, figlio del miliardario egiziano Mohammed al-Fayed.
Il suo mito non e’ stato scalfito neanche dal matrimonio piu’ glamour del secolo, quello tra il figlio William e Kate.
Un’occasione, al contrario, per ricordare la principessa del Galles, in una ridda di paragoni con la Middleton, ricordando l’eleganza che aveva contraddistinto Diana, divenuta un’icona di stile per un’intera generazione di donne. E che sia saldamente nei cuori degli inglesi, lo dimostra il sondaggio condotto di recente dal Daily Express, secondo il quale Lady D e’ ancora la regnante piu’ amata dal popolo britannico, superando la giovane nuora – solo settima – ma anche i figli William e Harry, rispettivamente al quarto e quinto posto .

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!