Diciottenne in coma a causa dell’ecstasy

ecstasy_
Doveva essere un giorno indimenticabile per festeggiare la maggiore età accanto ad amici e compagni di scuola. Ma la festa di un diciottenne di Cattolica si è trasformata in brevissimo tempo in tragedia. Colpa di una pastiglia di ecstasy che gli ha quasi tolto la vita e lo ha costretto a passare il giorno del suo compleanno in ospedale lottando tra la vita e la morte.  Ancora non si conoscono le dinamiche dei fatti, cioè se il ragazzo abbia assunto volontariamente la pasticca, o se fosse stata sciolta in un maxi beverone. Il giovane è arrivato in ospedale in condizioni disperate, in preda a tremori e allucinazioni. E’ stato immediatamente sottoposto a un trapianto di fegato effettuato dall’équipe del professor Antonio Pinna e dal dottor Matteo Ravaioli. Un’operazione durata ben otto ore che ha scongiurato il decesso del giovane. Il ragazzo ora si trova in sala rianimazione, ma i medici sono ottimisti e fiduciosi nonostante la prognosi ovviamente sia ancora riservata.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!