Home»News»Attualità»Tutti i divieti di balneazione 2017 in Italia

Tutti i divieti di balneazione 2017 in Italia

3
Shares
Pinterest Google+

Tutti i divieti di balneazione in Italia per l’anno 2017, suddivisi regione per regione.

balneazione divieti italia mare spiaggia

Apprestandoci alla stagione delle vacanze è utile trovare l’indicazione di tutte le spiagge e i lidi dove è vietato fare il bagno e dove sono vigenti divieti di balneazione in Italia nel 2017.

Oltre alle area proibite per legge come riserve naturali, aeroporti, porti, zone militari, troverete quindi l’indicazione divisa per regione di quelle zone off limits, quasi sempre per motivi di inquinamento, spessissimo a ridosso di foci di fiumi e torrenti. Le situazioni più complicate, come purtroppo avviene ormai da tempo, sono in Campania e Sicilia.

I dati sono tratti dal Portale acque del Ministero della salute

Liguria

Vietata la balneazione a Foce Torrente Caravello, a Riva Ligure fino al 30/09/2017, eguale divieto fino alla stessa data anche a Lerone Ovest nel comune di Cogoleto (GE), alla spiaggia ghiaia di Santa Margherita Ligure,

Toscana

Temporaneamente vietata per inquinamento la zona della foce del Fosso dell’Abate a Camaiore (LU), e la parte sud emissario a Scarlino (GR).

Lazio

Nella regione sono presenti divieti fino a 250 m a destra della foce del Rio Torto ad Ardea (RM), 250 m a sx e 250 m a destra del  fosso grande sempre ad Ardea, 500 m a destra di Fosso Loricina a Nettuno (per insufficiente campionatura).

Campania

Divieto di balneazione a sud del fiume Garigliano a Sessa Aurunca (CE), a nord Macchine vecchie sempre a Sessa Aurunca, a sud del fiume Savone a Mondragone (CE), a Pineta grande sud e al villaggio agricolo a Castel Volturno (CE), a Lido di Licola, allo stabilimento balneare e all’effluente nord del depuratore di Cuma (Pozzuoli, NA), a Spiaggia romana-Lido P.S. di Bacoli (NA), a Nisida (NA), a San Giovanni a Teduccio (NA), Pietrarsa (NA), all’ex Bagno Risorgimento e a La Favorita ad Ercolano (NA), al Cimitero di Torre del Greco, nella zona nord della foce del Sarno a Torre Annunziata (NA), all’ex cartiera e a villa comunale di Castellamare di Stabia (NA), a Marina di Vietri primo tratto, a Vietri sul mare (SA), nella parte est del fiume Irno a Salerno, a Magazzeno e La Picciola a Pontecagnano Faiano (SA), a nord del fiume Sele a Eboli (SA), a Faro e Scario a San Giovanni a Piro (SA).

Basilicata

Non sono segnalati divieti.

Calabria

Tuffi vietati a Sbocco c.le Sottomarlane e a 50 m a destra del canale Fiumarella a Praia a Mare (CS), 150 m a sinistra del torrente Maddalena a Fuscaldo (CS), a T. San Domenico e 200 m a sinistra del canale Prosp. depuratore a Paola (CS), a La Rocchetta a Briatico (VV), 200 m a destra del fiume Mesima e sul delta dello stesso fiume a Nicotera (VV), a pontile nord e pontile sud di Gioia Tauro, a Catona, Gallico-Limoneto, Gallico-Lido Mimmo, 500 m nord del torrente Annunziata, al circolo nautico, al lido comunale e Pellaro-Lume tutti lidi di Reggio Calabria, a I.D. Brancaleone (RC) e fino a 500 m a sud del fiume Neto a Crotone.

Puglia

Interdizione per 800 m a sinistra della foce del Torrente Candelaro a Manfredonia (FG).

Molise

Non sono presenti divieti.

Abruzzo

Divieti a 400 m a nord e a 200 m sud della foce dell’Arielli ad Ortona (CH), e 350 m a nord e 350 m a sud della foce del Foro sempre ad Ortona, nella zona antistante Fosso Vallelunga e via Balilla a Pescara, 300 m a nord foce del fiume Saline e 50 m a sud della foce del Torrente Pomba a Città Sant’Angelo (PE), 300 m a sud della foce del Tordino a Roseto degli Abruzzi (TE), 250 m a nord e a sud della foce del fiume Vibrata ad Alba Adriatica (TE).

Marche

100 m nord scarico depuratore comunale di Potenza Picena (MC), 300 m sud e a nord della foce Fiume Potenza a Porto Recanati (MC), 300 m a sud e la parte nord della foce del fiume Musone a Porto Recanati (MC).

Emilia Romagna

Portale acque non segnala situazioni di criticità.

Veneto

Portale acque non segnala situazioni di criticità.

Friuli Venezia Giulia

Portale acque non segnala situazioni di criticità.

Sicilia

Divieti di balneazione a Via del Mare a Monforte San Giorgio (ME), Saja Archi a Pace del Mela (ME), 150 m ovest del torrente Provvidenza a Patti (ME), sulla foce del Torrente Inganno a Sant’Agata di Militello (ME), a dogana di Termini Imerese (PA), 400 m est 083 (antistante Pescatore) a Trabia (PA), sulla foce del fiume Milicia ad Altavilla Milicia (PA), 250 m ovest spiaggia contrada Celso a Casteldaccia (PA), 100 m ovest cantiere S. Elia a Santa Flavia (PA), 200 m ovest piazzale Prime rocce a Bagheria (PA), 200 m ovest fiume Eleuterio a Ficarazzi (PA), Torre in terre a Isola delle femmine (PA), 500 m est del fiume Nocella a Terrasini (PA), 200 m ovest del torrente Pinto a Trappeto (PA), 100 m ovest della colonia De Gasperi a Balestrate (PA), sulla parte ovest del torrente Gattano a Gela (CL), su quella ovest del fiume Gela a Gela (CL), a Torre Ognina, Punta Carrozza, spiaggia della Maddalena e spiaggetta marina a Siracusa, all’immissione del lungomare scardamiano ad Aci Castello (CT), a Capo Mulini sbocco Via Gurne ad Acireale (CT), 150 m nord foce fiume Alcantara a Giardini-Naxos (ME).

Sardegna

Divieto fino a 100 m est della foce del fiume Santo a Porto Torres (SS).

NOTA: i dati sono integralmente presi dal citato Portale acque ministeriale dove si trovano anche le motivazioni delle chiusure dei rispettivi lidi e la durata delle interdizioni che possono variare nel corso del tempo. Si può anche trovare lo storico delle analisi delle acque così da farsi un’idea del miglioramento o peggioramento delle stesse nel corso del medio-lungo periodo.

No Comment

Leave a reply

Previous post

Trucco sposa 2017 effetto naturale e delicato

Next post

Monaco, i francobolli in onore di Charlène, principessa impegnata per l'annegamento