Finita la carta forno? Ecco come cuocere al forno senza

Carta forno: sembra uno strumento fondamentale, ma che fare quando è finita? Vediamo come si può sostituire la carta forno e riuscire a cuocere anche senza.

cuocere senza carta forno

Stiamo preparando qualcosa al forno, ormai è tutto pronto, abbiamo anche acceso al forno ed è già caldo, ma ci accorgiamo di aver finito la carta forno. E ormai è tardi per andare al supermercato. Dramma. Capita a tutte, ma che si può fare in questi casi? Per quanto in effetti sia un materiale fondamentale in cucina, con un po’ di ingegno si può sostituire. Vediamo i metodi per cuocere al forno senza la carta forno.

Come sostituire la carta forno

Parliamo ovviamente di ricette che richiedono la carta forno. In questi casi, se proprio dobbiamo sostituirla perché non ce l’abbiamo, ci sono alcune alternative.

Il caro vecchio fondo di farina e burro. Si è sempre fatto: imburrare la teglia e metterci un po’ di farina, in modo da creare una base sotto la ricetta che dobbiamo preparare.

Pro: facile e veloce, e burro e farina non dovrebbero mancarvi. Contro: si aggiungono il sapore e le calorie del burro, e la farina potrebbe attaccarsi al nostro piatto.

La carta stagnola. C’è chi è preoccupato che faccia male, ma se siete proprio disperati e non sapete come sostituire la carta forno, per una volta non succederà nulla. Attenzione però alla vicinanza con la resistenza elettrica (ad esempio in caso di grill).

Pro: comoda, non si attacca, e probabilmente ce l’avete in casa. Contro: sconsigliato l’uso frequente, dato che l’alluminio, ad alte temperature, forse benissimo non fa. Ma non lasciamoci andare nemmeno ad allarmismi esagerati: se vi capita, si può fare. Dopotutto si è sempre usata nella cottura al cartoccio, quindi è un’alternativa anche come fondo al posto della carta da forno.

Olio. Al posto del burro e della farina potete spennellare la teglia d’olio. Certo, non è la stessa cosa, e state attente a non mettere troppo olio. Anche qua, dipende dal tipo di piatto che state preparando. E anche dal tipo di teglia. In alcune si può fare una torta salata, ad esempio, senza mettere la carta forno. In altre si attaccherà rovinandola in maniera irrimediabile.

Pro e contro: a volte va bene, a volte no. Dipende dalle ricette. Ad esempio per i biscotti non va bene, per una torta salata magari sì.

Silicone. Soluzione comodissima e molto efficiente, un tappeto di silicone. Esistono in commercio questi fogli di silicone per alimenti antiaderente pensato appositamente per la cottura al forno. Ne compri uno e usi sempre quello, si può usare anche ad alte temperature, non attacca e si lava semplicemente con un po’ d’acqua. Certo, se non avete la carta forno in casa e siete disperati per questo, forse non avete neanche un tappeto di silicone per alimenti… Ma ora sapete che esiste.

Pro: è pensata apposta, è antiaderente e si lava facilmente. Contro: se non ce l’avete in casa vi sarà poco utile.

Conclusione. A seconda delle ricette, in effetti la carta da forno può essere indispensabile. Ad esempio se dovete infornare una torta o dei biscotti, la carta forno è la soluzione migliore, ma se non ce l’avete si può sostituire con la base di burro e farina. In altri casi la carta stagnola proprio come ultima spiaggia, oppure direttamente sulla teglia, ma dipende dalla ricetta e dalla teglia. Morale: al supermercato la prossima volta invece di comprare un solo pacco di carta da forno che poi finirà proprio sul più bello, compratene due!

VEDI ANCHE: CUCINARE DOLCI SENZA FORNO

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!