Renzi si dimette, i commenti sprezzanti su Fb contro la Bellanova

Renzi si dimette ma conferma il voto per i ristori come conferma che non ci saranno elezioni prima del 2023. Ma intanto partono le accuse e i commenti sprezzanti su facebook contro ministra Bellanova

Renzi e le ministre di Italia Viva lasciano le poltrone, le accuse sui social diventano sprezzanti nei confronti della ministra Bellanova che è stata già in passato oggetto di critiche che – nessuna donna merita a prescindere dal ruolo che svolge. Ecco alcuni dei commenti su FB

Bellanova

Le dimissioni di Renzi e i commenti sui social

In conferenza stampa Renzi ha risposto a tutte le domande e motivato le sue scelte politiche, ma ha anche detto tante alcune verità, oltre a spiegare cosa hanno fatto le ministre dimissionarie durante questo governo. Tra le tante ad esempio c’è il famoso “Assegno figli o family act” riforma a sostegno delle famiglie voluto della Bonetti. Tuttavia i social si sono scatenati bocciando la presa di posizione di Renzi. A pagare il conto però è ancora la ministra Bellanova con commenti offensivi e poco costruttivi, in perfetto stile Fb.

facebook IV

Italia viva

Italia Viva Bellanova Facebook

Questi sono solo alcuni dei commenti da parte del sesso maschile contro la signora Bellanova. Potete controllare direttamente sulla pagina Fb di Italia Viva da chi arrivano. Ma non è questo il modo di esprimere le proprie opinioni politiche, questo è solo sessismo, fanatismo e chi più ne ha più ne metta.

Qualunque siano le vostre opinioni politiche, questa comunicazione offensiva e da “grande fratello” a cui il popolo italiano si è abituato grazie ai social network, non è il mezzo migliore per affrontare il periodo più difficile della nostra storia

Questo è il nostro pensiero, crisi politica o non crisi politica. Nessuna donna merita commenti di questo genere e per la signora Bellanova questa non è la prima volta. Le critiche infatti ( complici anche certi quotidiani) sono iniziate fin dal primo giorno quando fu attaccata per il vestito blu elettrico che indossava durante il giuramento.

Se questo è il modo di giudicare donne che a torto o ragione hanno comunque dato un contributo durante questo periodo, allora quanto è già successo in Usa e quanto ogni giorno accade grazie al contributo dei social network non ha insegnato nulla a nessuno, a partire dalla buona educazione.

VEDI ANCHE CRISI DI GOVERNO SPIEGATA IN POCHI 5 PUNTI

 

 

 

 

Related Posts

Ben tornato!