Concorso nazionale “Note di Donna”- Migliore composizione jazz al femminile

Ecco le finaliste della quarta edizione

29 gennaio 2010
Laura Fedele, cantante pianista, presidente della giuriaSono otto le compositrici ammesse alla finale della quarta edizione del concorso nazionale Note di Donna – Migliore composizione jazz al femminile, abbinato alla manifestazione Piacenza Jazz Fest 2010 e organizzato dall’Associazione culturale Piacenza Jazz Club, in collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune e della Provincia di Piacenza, allo scopo di scoprire e valorizzare i talenti compositivi dell’universo femminile che gravita intorno alla musica jazz italiana. Il concorso, unico nel suo genere in Europa, offre, infatti, visibilità alle tante musiciste/compositrici jazz italiane, che rappresentano un patrimonio importante e particolarmente significativo, ma godono ancora oggi di scarsa visibilità nell’ambito della scena jazzistica nazionale, prevalentemente appannaggio dei musicisti maschi.

Una Giuria di esperte ed esperti del settore ha effettuato una prima selezione a porte chiuse degli spartiti (25 le domande di ammissione complessivamente pervenute quest’anno), ammettendo alla finale i brani delle seguenti compositrici (qui indicate in ordine alfabetico): Joy Grifoni di Terni, Loredana Melodia di Bologna, Consuelo Orsingher di Sondrio, Florinda Piticchio di Palermo, Ada Rovatti, residente a New York, ma di nazionalità italiana, già vincitrice della prima edizione del concorso “Note di Donna”, Valentina Sebastianelli di Milano, Giuliana Soscia di Roma e Carlotta Vettori di Prato.

La finale si svolgerà il 4 marzo 2010 al Milestone di Via Emilia Parmense 27, sede del Piacenza Jazz Club, nell’ambito del cartellone del Piacenza Jazz Fest e in concomitanza con le iniziative dedicate alla Festa della Donna. Le composizioni saranno eseguite sul palco da un quartetto formato da Stefano Guazzo al sax tenore e soprano, Gianluca Tagliazucchi al pianoforte, Claudia Natili al contrabbasso e Barbara D’Alessio alla batteria e verranno annunciate in forma anonima, per non influenzare il giudizio della commissione esaminatrice (ogni brano sarà identificato solo dal titolo e da una sigla, ma non associato alla sua autrice).

Nel corso della serata il pubblico potrà esprimere una preferenza, assegnando così un suo particolare premio, a simbolico riconoscimento del favore popolare, ma il verdetto finale sarà emesso da una Giuria presieduta dalla cantante e pianista Laura Fedele, coadiuvata da Donatella Ronconi (editore del quotidiano di Piacenza “Libertà”), Eleonora Bagarotti (musicista e critica musicale) e Andrea Zermani (musicologo e musicista). Al termine della finale saranno annunciati i nomi delle due compositrici classificate.

Come da tradizione, la graduatoria delle vincitrici (primo e secondo posto) di questa quarta edizione sarà resa nota solo in occasione del Galà di premiazione e fine festival, che si svolgerà sabato 27 marzo, presso lo spazio “Le Rotative” di Piacenza, in Via Benedettine 66. La compositrice del brano che si classificherà primo riceverà un premio di 1.000 euro, mentre la seconda classificata sarà omaggiata di un gioiello di fattura originale, del valore di circa 400 euro, ideato e realizzato da Valeria Civardi per la manifestazione. Entrambe le vincitrici riceveranno una targa e un attestato di vincita firmato da tutti i membri della Giuria e saranno, inoltre, segnalate sulle riviste di settoreMusica Jazz e Jazzit e sul sito www.jazzitalia.net.

Related Posts

Ben tornato!