Nazionale calcio femminile mondiali. Come sta messa l’Italia

Nazionale calcio femminile e qualificazioni Mondiali.  Quando gioca l’Italia e le ultime news sulle azzurre.

Per la Nazionale femminile una sconfitta pesante può anche essere una lezione importante per la crescita di una squadra che in effetti contro la Svizzera ha sbagliato qualcosa. In particolare l’approccio alla gara visti i primi, disastrosi, venti minuti.

Italia femminile

Ma è presto per dire che l’Italia sarà costretta a un ruolo da comprimaria da qui alla fine del girone di qualificazione ai Mondiali del 2023. Ci sono ancora ben cinque partite da giocare. E l’Italia del calcio  femminile nel convulso e sfortunato finale di gara contro la Svizzera a Palermo, ha dimostrato di poter mettere in grande difficoltà la squadra avversaria in vista della gara di ritorno in programma in aprile.

Servirà una squadra più completa, troppe le assenze concesse a causa di infortuni e positività al Covid, e forse anche più serena perché è bene inutile nascondere che la partita contro la Svizzera è nata sotto preso posti difficili e che tutta la settimana di preparazione si è svolta in condizioni atipiche, sicuramente molto più dure del previsto.

Nazionale femminile quando gioca l’Italia

La nazionale donne torna in campo martedì pomeriggio, 17.30 a Voluntari, contro la Romania (diretta RAIDue). La squadra rumena tecnicamente non vale la Svizzera e nemmeno l’Italia: ma fino a oggi ha ottenuto tre vittorie in quattro partite.

L’Italia negli incontri ufficiali UEFA con la Romania ha sempre vinto: ma si tratta di una squadra in evoluzione con diversi elementi giovani interessanti e un progetto che a poco a poco sta crescendo. Romania che in casa fino a oggi in queste qualificazioni al Mondiale 2023 ha sempre vinto (Croazia, Lituania e Moldova) senza subire gol.

Arbitro dell’incontro la portoghese Catarina Campos.

Le parole di  Bertolini e Giacinti

Il CT azzurro Milena Bertolini non fa drammi della sconfitta contro la Svizzera: “Se guardiamo l’aspetto positivo dobbiamo considerare il buon secondo tempo e l’ottimo finale di gara quando le ragazze hanno davvero fatto di tutto per pareggiare la gara. Probabilmente avremmo meritato almeno il pareggio. La Romania non è una squadra semplice, tutte le volte che abbiamo giocato contro di loro abbiamo sempre fatto fatica. Non dobbiamo dare le cose per scontate. Dobbiamo vincere”.

Giacinti, suo il gol contro la Svizzera, sottolinea questo aspetto: “Ci servono una vittoria e possibilmente tanti gol. La sconfitta contro la Svizzera è stata davvero troppo penalizzante rispetto a quanto abbiamo fatto nel corso della ripresa. Ma ormai le cose stanno così. Dobbiamo prenderci il nostro tempo e rimediare facendoci trovare pronte in vista della gara in programma ad aprile”.

Martedì pomeriggio, contemporaneamente all’Italia femminile scenderà in campo anche la Svizzera, a Vilnius contro la Lituania.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!