Champions Femminile, Juventus-Servette: formazioni, Guida TV

Questa sera alle ore 21 all’Allianz Stadium la Juventus femminile affronta il Servette di Ginevra, con una vittoria bianconere ai quarti di Champions League

L’occasione è storica. E anche se questa sera all’Allianz Stadium ci si attende una delle serate più gelide dell’anno, ci sarà il calore del grande pubblico e delle grandissime occasioni per la Juventus che è a un passo dall’accesso ai quarti di finale di Champions League.

Juventus Staskova
Staskova, in gol anche domenica contro il Milan (Juventus Official Twitter)

Come può passare il turno la Juventus

Analizzando tutte le opzioni possibili la Juventus ha un solo risultato da cogliere. La vittoria. Perché vincendo le Bianconere staccherebbero comunque il passaggio agli ottavi di finale di Champions League per la prima volta nella loro storia, raggiungendo un ristrettissimo gruppo di squadre italiane che – nella storia della competizione precedente alla riforma – vantano alcune presenze ai quarti e un solo accesso alla semifinale (Bardolino, 2008).

La Juventus ha addirittura la possibilità di passare prima in classifica: ma tutto in questo caso dipende dal risultato tra Wolfsburg e Chelsea che si affrontano in Germania contemporaneamente alla gara dell’Allianz Stadium.

Juventus-Servette, le formazioni

Nella gara d’andata a Ginevra la Juventus vinse nettamente, 0-3. Era la prima giornata della fase a gironi, l’esordio per la squadra bianconera che poi ha raccolto un pareggio e una vittoria esterna con il Wolfsburg, una sconfitta in casa e un preziosissimo pareggio in trasferta con il Chelsea.

La Juventus è reduce dalla sua undicesima vittoria in campionato, la 35esima consecutiva in Serie A: un successo netto nel big match contro il Milan. Montemurro porta in panchina Cernoia, di nuovo a diposizione dopo il lungo infortunio e punta su una squadra con spiccate doti offensive.

La Super League femminile svizzera è ferma dal 5 dicembre, una sosta invernale che si concluderà solo a febbraio. La squadra ginevrina è seconda in classifica, un punto da recuperare allo Zurigo. Squadra ormai fuori dalla Champions League, alle svizzere non basterebbe nemmeno vincere.

JUVENTUS (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lundorf, Lenzini, Salvai, Boattin; Rosucci, Pedersen, Caruso; Bonansea, Girelli, Hurtig. All. Montemurro
SERVETTE (4-2-3-1): Pereira; Soulard, Felber, Spalti, Mendes; Maendly, Tufo; Nakkach, Lagonia, Padillas Bidas; Boho Sayo. All. Severac

Le parole di Montemurro e Gama

“Non è una partita facile, non dobbiamo dare niente per scontato – dice il tecnico della Juventus Joe Montemurro – il Servette merita rispetto e grande umiltà da parte nostra. Faremo la nostra partita, cercheremo di controllare la gara dall’inizio. Non dobbiamo correre il rischio di cadere nel nervosismo e nell’ansia da prestazione. La squadra risponde bene sono certo che una volta preso il controllo del gioco faremo bene, come sempre”.

Sara Gama, capitano della Juventus, tiene gli occhi sulla palla: “É una partita decisiva, un punto di svolta – dice il difensore bianconero – abbiamo sempre pensato al breve termine, alle scadenze immediate. Il nostro primo obiettivo era arrivare alla fase a gironi e ci siamo riusciti. Da allora il nostro obiettivo è stato quello di continuare a crescere giocando contro le migliori squadre. L’opportunità di essere tra le prime otto squadre d’Europa è straordinario. Sarebbe la ciliegina sulla torta sulla nostra stagione”.

 

La partita tra Juventus e Servette è in programma questa sera all’Allianz Stadium alle 21. Arbitra Jelena Cvetkovic (Serbia). Diretta in esclusiva sulla piattaforma on-line DAZN.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!