Home»News»Attualità»Quante sono le donne straniere in Italia e cosa fanno

Quante sono le donne straniere in Italia e cosa fanno

2
Shares
Pinterest Google+

Quante sono le donne straniere in Italia? Che lavori fanno? Che titoli di studio hanno? Un po’ di statistiche per conoscere meglio le nostre nuove concittadine

donne straniere in Italia

Quante sono le donne straniere in Italia? Se avete creduto alla propaganda un po’ facilotta e spesso para-razzista che parla esclusivamente di “maschi giovani e forti” che scendono dai barconi ebbene i dati ufficiali dicono altro. Prima di tutto: le donne straniere sono più dei maschi stranieri.

Più donne straniere che uomini

Nel 2016 l’Istat ha calcolato in 5.047028 gli stranieri residenti, di essi 3.931.133 avevano permesso di soggiorno di lungo periodo o di breve periodo (quindi erano non comunitari). Tra gli stranieri residenti le femmine sono 2.642899 mentre i maschi sono 2.404129. Per avere una proporzione: le donne totali in Italia sono 31 milioni 144 mila (2017) mentre i maschi 29 milioni 446 mila. Il dato è ancora più interessante se si controlla la crescita delle donne straniere che nel 2001 erano solo 700 mila.

Vedi anche: Stranieri e pensione in Italia, cosa dice la legge.

Quali sono le comunità più ampie di straniere?

Le comunità più rappresentate sono quella rumena, la più numerosa, con 1.168552 residenti di cui 670.875 donne, quella albanese (448.407 residenti di cui 218.537 donne), quella marocchina (420.651 residenti di cui 195.373 donne), quella cinese (281.972 residenti di cui 139.745 donne), quella ucraina (234.354 residenti di cui 186.628 donne). In forte crescita negli ultimi anni comunità come quella indiana, senegalese, bengalese che hanno avuto percentuali notevoli di aumento.

Figli, divorzi, separazioni delle straniere in Italia

Il tasso di fecondità totale delle donne straniere in Italia è di 1,94 figli per donna, ben più alto di quello generale italiano che si attesta a 1,37 figli per donna. L’età media del parto è in generale più bassa, di 28.66 anni, mentre quello delle donne italiane è di 31,7 anni.

La provincia col più alto tasso di natalità tra le straniere è Gorizia (2,44), seguita da Bolzano (2,42) e Brescia (2,31) mentre la provincia con l’età media del parto più basso tra le straniere è Caltanissetta (25,85) seguita da Medio Campidano (26,32). La percentuale di separazioni nelle coppie miste è pari al 9,3%, i divorzi di coppie miste stanno invece al 9,5%.

Nel 2015 le coppie con sposo italiano e sposa straniera erano 13.642: di esse 4726 erano spose comunitarie, 4333 provenienti da altri Paesi non comunitari dell’Europa centro-orientale, 562 le spose dell’Africa settentrionale, 552 quelle dell’Asia orientale.

Vedi anche: Tutti i bonus 2017 riservati agli stranieri.

Quante straniere in Italia hanno diploma e laurea?

Le straniere con più di 15 anni che sono in possesso di una laurea sono 183 mila, 455 mila quelle con diploma, 366 mila quelle con licenza media, 57 mila quelle con licenza elementare o senza titoli.

Lavoro straniere in Italia

I dati Istat relativi alle tipologie di occupazione sono riferiti all’anno 2016. Le straniere sono impiegate in particolare nei servizi (957 mila), nelle altre attività di servizi dove sono inseriti i servizi alla persona, quindi badanti, assistenti domestiche ecc. (769 mila), nel commercio e nel settore ristorativo-alberghiero (187 mila), nell’industria (89 mila). A chiudere agricoltura e pesca con 31 mila addette.

Le straniere occupate a tempo indeterminato sono 833 mila contro le 147 mila occupate a tempo determinato. Il tasso di occupazione delle straniere era (anno 2016) del 49,3% (contro il 71,7 dei maschi); per un paragone il tasso generale di occupazione italiano è al 57,7% e quello femminile è al 45,7%. Risultano disoccupate 191 mila straniere (contro 214 mila maschi). Il tasso percentuale di disoccupazione tra le straniere è del 17,7% contro il 14,1 & dei maschi (sempre riferito all’anno 2016), il tasso di disoccupazione degli italiani si attesta all’11,3% (a maggio 2017).

Qual è l’età media delle straniere?

L’età media della popolazione straniera in Italia è invecchiata negli ultimi anni passando da 31,1 a 34,2 anni tra il 2008 e il 2017: nello stesso periodo la popolazione italiana è passata da un’età media di 43,7 anni a 45,9 anni. Il 18% delle straniere è sotto i 15 anni e quasi l’80% è in età lavorativa mentre solo il 2,6% ha più di 64 anni.

Un po’ di altre statistiche sulle donne straniere

Quanto ricorrono all’ospedalizzazione le donne straniere? Guardando alle dimissioni dell’anno 2015 vediamo che sono state dimesse 4.140741 donne italiane e 342.674 donne straniere. Nel 2016 le detenute straniere presenti nelle carceri italiane erano 1533, i reati più commessi sono quelli per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (259) seguite da furti (254) e rapine (179).

Nel 2015 le imprese create da stranieri in Italia erano l’8,7% del totale e si calcola che di tutta l’imprenditoria femminile italiana circa il 15% sia di imprenditrici straniere che operano soprattutto nel commercio, gestiscono negozi e attività di servizi, agenzie viaggio.

Vedi anche: Rei 2018, reddito di inclusione anche per gli stranieri. Come averlo.

No Comment

Leave a reply

Previous post

Le donne di Parigi e lo stile: "l'arte di essere eleganti e casual". Intervista

Next post

Claire McCardell: storia di un mito della moda americana