Voto a marzo: ecco le condizioni del Colle

Foto_Quirinale
Si voterà il 10 marzo in Lombardia,Lazio e Molise,mentre è fondamentale approvare la riforma della legge elettorale e la legge di stabilità prima di sciogliere le Camere.

Questo è quanto è emerso dal colloquio durato oltre due ore tra il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ed i presidenti delle camere ed il premier Mario Monti. Il Quirinale nella sua nota precisa: che se non spetta al Capo dello Stato, convocare le elezioni dei consigli regionali in quanto regolata con diverse normative, è prerogativa del Presidente della Repubblica” la questione delle elezioni per il rinnovo delle Camere”. “una costruttiva conclusione della legislatura ancora in corso, così da portare avanti la concreta attuazione degli indirizzi e dei provvedimenti definiti dal governo e approvati dal Parlamento”. Adempimenti prioritari e ineludibili nel corso delle prossime settimane appaiono comunque l’approvazione finale in Parlamento della legge di stabilità e quindi quella della legge di bilancio per il 2013. specifica nella nota il Quirinale.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!