Si può andare in due in macchina? Sì, ma a certe condizioni

Si può andare in due in macchina? Posso portare la mia ragazza o il mio ragazzo in macchina? Facciamo chiarezza sugli spostamenti in auto secondo le faq del governo. Ecco come si può fare, rispettando le regole.

C’è molta confusione per quanto riguarda gli spostamenti in macchina in più persone. Diamo una risposta veloce: sì, si può andare in due in macchina, ma solo in determinati casi, rispettando le regole di distanziamento e sicurezza. Vediamo insieme come.

Spostamenti in auto con convivente

Si può andare in due con un convivente. Lo spostamento dev’essere sempre motivato e necessario, con autocertificazione (non si può fare un “giro”, una passeggiata in macchina).

Ad esempio possiamo accompagnare un familiare a lavoro o per altre commissioni, se ad esempio questa persona non guida.

Spostamenti in macchina con persona non convivente

In alcuni casi particolari, è possibile farsi accompagnare in macchina anche da una persona non convivente. Così specificano nelle faq del Governo:

Nel caso in cui non si disponga di un mezzo privato ovvero non si abbia la patente di guida o non si sia autosufficienti è consentito farsi accompagnare da un parente o una persona incaricata di tale trasporto da e verso la propria abitazione, anche tenuto conto dell’esigenza di limitare quanto più possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e comunque nel rispetto di quanto previsto per l’utilizzo dei mezzi privati (vedi faq precedente). Nel rispetto di tali condizioni, anche lo spostamento dell’accompagnatore è giustificato.

Vedi anche: Quando si potranno vedere gli amici?

Secondo le faq del Governo si può andare in due in macchina

In questo caso si può andare in due in macchina rispettando però la distanza di un metro (dunque, ad esempio, guidatore davanti e altro passeggero dietro) e indossando le mascherine.

In generale, conviventi a parte, vale sempre la regola di “almeno un metro” di distanza.

Stando a questa faq del governo è possibile quindi accompagnare un collega a lavoro, ad esempio, o un conoscente che non ha auto e/o patente e deve recarsi fuori casa per necessità.  In questo caso il guidato sarà “la persona incaricata di tale trasporto”.

“Posso portare la mia ragazza in macchina?” Andare in due in macchina con il fidanzato o fidanzata

In molti si stanno chiedendo: “posso portare la mia ragazza in macchina?”. E’ possibile andare in macchina in due anche con il proprio fidanzato congiunto non convivente, sempre rispettando la distanza e indossando la mascherina. Anche qui lo spostamento va giustificato con autocertificazione.

Questo è quello che si evince dal decreto e dalle faq, ma se proprio volete andare sul sicuro, seguite un consiglio: informatevi presso la caserma dei carabinieri del vostro comune e chiedete esplicitamente se il tipo di spostamento che avete in mente è consentito.

Vedi anche: Cosa si può fare e cosa non si può fare

Andare in due in macchina, se fatto rispettando le regole, è più sicuro

Come spiegato dallo stesso governo, gli spostamenti con mezzi privati sono addirittura da preferire, così da limitare l’affollamento nei mezzi pubblici. Due persone in un’automobile, che mantengono la mascherina e un metro di distanza, sono più “sicure” di dieci persone in un autobus, questo è evidente.

Dunque, come abbiamo visto, è possibile andare in due in macchina a queste particolari condizioni e rispettando le regole di distanziamento. In più, va sottolineato, lo spostamento dev’essere sempre necessario e giustificato con l’autocertificazione.

Vedi anche: Dal 18 maggio cosa cambia? Spostamenti e riaperture in tutte le regioni

Related Posts

Ben tornato!