Riaperture e spostamenti 18 maggio Veneto

Le aperture del 18 maggio in Veneto, dai bar alle palestre ai parrucchieri, alle spiagge e spostamenti, ecco la nuova fase 2 in Veneto

Dopo la conferenza con il governo Luca Zaia ha comunicato quali sono le riaperture in Veneto dal 18 maggio. “Non è un liberi tutti” ha dichiarato il governatore ma la regione intanto si prepara ad aprire molte attività sulla base del monitoraggio scientifico e naturalmente con i dispositivi di protezione. Quindi resta obbligatoria la mascherina.

Nel frattempo la regione veneta con l’ordinanza del 9 maggio scorso ha raggiunto l’accordo con il Trentino per  la circolazione dei congiunti nei comuni confinanti.

In attesa dell’ordinanza la regione Veneto ha pubblicato inoltre le linee guida a cui tutti gli esercenti, parrucchieri estetiste, spiagge e strutture ricettive dovranno attenersi ecco il pdf da scaricare

Ecco quali attività riapriranno in Veneto dal prossimo 18 maggio 2020 e gli spostamenti consentiti

Vedi anche: Riaperture e spostamenti 18 maggio regione per regione

Riaperture parrucchieri e centri estetici

In Veneto barbieri, parrucchieri e estetite apriranno il 18. Su questo argomento il governatore Zaia ha spinto molto per anticipare le date previste dal CDM  del governo Conte. Quindi via libera a tutti i servizi per la cura della persona nel rispetto delle linee guida.

Riaperture negozi 18 maggio Veneto

Tutte le attività commerciali riapriranno in data 18, dai negozi d’abbigliamento ai casalinghi o altro non ci saranno distinzioni sulla tipologia di aperture. Non è chiaro invece come e quando riapriranno tutti i centri commerciali e gli outlet. Tuttavia il governatore ha sempre parlato di ripartenza totale, ma – tenendo sempre in primo piano gli indicatori sanitari – ha precisato Luca Zaia

Riaperture bar e ristoranti

Bar e ristoranti attualmente possono solo fare servizio da asporto, da lunedì 18 maggio secondo le indicazioni del governo e le linee guida regionali dette attività potranno aprire

Aperture palestre e spiagge

Sempre nelle intenzioni del governatore c’è l’idea di riaprire le palestre e le attività sportive, oltre quelle già consentite indata 18 maggio.

In tema di spiagge e turismo  gli operatori dovranno seguire linee guida regionali per dare per attrezzarsi prima di aprire.

La sanità in Veneto e la banca del Plasma

Nasce in Veneto nell’Azienda Ospedaliera di Padova, l’idea della banca del plasma per curare i pazienti contagiati da Coronavirus. Anche in questo caso la regione sembra essere all’avanguardia rispetto alle altre. Saranno contattati tutti i cittadini guariti da Covid – 19 per donare il sangue al fine di contrastare possibili ricomparse del virus. Luca Zaia ha precisato che si tratta di un progetto sperimentale in attesa del via libera dell’ISS

Insomma il Veneto il 18 maggio riaprirà tutto quanto sarà possibile ma nel rispetto della prevenzione su questo Luza Zaia è stato chiaro e determinato, i cittadini e gli esercenti devono rispettare le regole del distianzamento sociale e portare sempre la mascherina.

Vedi anche:

Cosa si può fare e cosa cambia dal 18 maggio

Riapertura parrucchieri regione per regione

Veneto multe fino a 3000 euro per chi è senza mascherina

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!