Regione Lombardia riapertura Calendario

Regione Lombardia e il calendario delle riaperture dai negozi ai centri commerciali alle palestre e parrucchieri. Ecco le date

Le date di riapertura della regione Lombardia e Milano partono dal 18 maggio  e saranno scaglionate. Ad aprire,  saranno i negozi d’abbigliamento e tutti gli altri esercenti,  ma non solo  ” in sicurezza e nel rispetto delle regole – intendiamo aprire bar, ristoranti, parrucchieri, estetiste e tutte le altre attività per le quali era prevista una ‘ripartenza’ per il 18 maggio.”  Ha detto il governatore Fontana. Attenzione però, le “aperture sono in via sperimentale” da quanto si legge nell’ordinanza della regione Lombardia. Non a caso il governatore ha dichiarato che qualora vi sia un rialzo dei contagi è pronto a chiudere tutto.

Inoltre ci sono  limiti e sanzioni pesanti per chi non applicherà le linee guida.

Per quanto riguarda gli spostamenti fuori dalla regione invece, il Dpcm Conte del 17 maggio non prevede la circolazione tra le regioni a partire dal 3 giugno. Data in cui invece riaprono  le frontiere in Europa.

Per quanto riguarda gli spostamenti da regione a regione queste sono le parole di Conte  “a ridosso del 3 giugno” si farà un’ulteriore verifica dei dati per avere la garanzia di poter aprire in sicurezza in quella data. Quindi ad oggi chi vuole uscire dalla Lombardia dovrà farlo con autocertificazione.

Ecco intanto il calendario aperture Lombardia e le indicazioni della regione

Aperture Lombardia

A comunicare le date di apertura in Lombardia in attesa dell’ordinanza, è il governatore Attilio Fontana, e come si legge da questo documento della regione le date di aperura in Lombardia vanno dal 18 al 31 maggio. Comunque regione e governo si riservano di monitorare l’andamento dei contagi.

riaperture Lombardia 18 maggio fontana

Comunque la Lombardia ha la volonta  di voler riaprire le attività previste per il 18 maggio nel rispetto della sicurezza sanitaria. Si riparte con buon senso e rispetto delle regole per garantire la salute pubblica.”Sono certo che sia i cittadini, sia gli operatori dei vari settori, sapranno comportarsi in modo responsabile rispettando le regole”

Le riaperture però potranno avvenire solo seguendo i principi delle linee guida che abbiamo condiviso con gli altri governatori ” Ha affermato Fontana dopo il confronto con le altre regioni e governo. Ecco i dettagli.

Regione Lombardia riapertura negozi

Via libera dal 18 maggio alle riaperture di tutti gli esercenti. Dal negozio di scarpe agli esercenti che vendono abbigliamento o arredamento per la casa, in Lombardia e a Milano saranno in molti ad alzare la saracinesca, ma con un vincolo: potranno riaprire solo quelli in grado di rispettare le linee guida per le riaperture stabilite dall’accordo con il governo, oltre a rispettare l’ultima ordinanza della regione che prevede che la rilevazione della temperatura ai dipendenti in tutti i luoghi di lavoro a partire dal 18 fino al 31 maggio.

Regione Lombardia riapertura parrucchieri, barbieri e centri estetici

Le aperture dei servizi alla persona sono considerate a rischio medio – alto, ragion per cui le le linee guida Inail per parrucchieri, barbieri e centri estetici qui illustrate nel video di SkyTg, sono piuttosto rigide. Insomma dal parrucchiere si va solo su prenotazione e senza una linea di febbre.

Tuttavia a far data dal 18 maggio riaprono a Milano e in Lombardia tutti i parrucchieri e centri estetici che saranno in grado di rispettare il protocollo.

Quando riaprono bar e ristoranti in Lombardia

La questione di bar e ristoranti è piuttosto seria, le linee guida e il protocollo prevedono distanze fra tavoli di 4 metri che non tutti potranno rispettare. Insomma la vicenda dei ristoratori, è piuttosto seria in tutta Italia. Molti di loro rischiavano di chiudere, quindi regioni e governo hanno stabilito che al ristorante come al bar bisogna mantenere un metro di distanza e che in data 18 maggio possono riaprire.

Apertura palestre e piscine

Il ministro Spatafora e l’accordo regioni e governo prevedeva l’apertura dei centri sportivi e più precisamente palestre, tennis, piscine e pesca in data  25 maggio. Comunque saranno le regioni a decidere se allungare o accorciare i tempi. Nel caso della Lombardia palestre piscine anche all’aperto apriranno in data 31 maggio come stabilito dall’ordinanza della regione firmata da Fontana.

Vedi anche: Riaperture palestre

Quando riaprono i centri commerciali e gli outlet in Lombardia

Il Dl approvato da Conte prevede le aperture di tutte le attività anche dei centri commerciali.  In Lombardia  la data prevista è il 18, stessa cosa vale per gli outlet  Tuttavia l’intenzione di Fontana è solo quella di indicare la tipologia ma aprire solo in base ai requisiti di sicurezza previsti da regole e protocolli. Quindi molto dipenderà anche dai centri commerciali e dai grandi magazzini che dovranno garantire le misure di sicurezza previste.

Le sanzioni

Il mancato rispetto delle linee guida regionali o in assenza nazionali a cui tutti gli esercenti devono attenersi prevede sanzioni pesanti. Oltre aalle multe si rischia la chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni- Questo si legge nel decreto del governo.

Questo è tutto per ora in merito al calendario Regione Lombardia riaperture, mentre per gli spostamenti fuori dalla regione come abbiamo detto il 3 giugno per l’Italia sarà una data da ricordare, si potrà uscire dalla regione sperando non vi siano limiti.

L’articolo è in costate aggiornamento in attesa dell’ordinanza della regione Lombardia

Vedi anche:

 

 

 

Related Posts

Ben tornato!