Quando riaprono i centri scommesse e le sale slot? Ed è importante?

Quando riaprono i centri scommesse? Quando riaprono le sale slot? Sono due domande che gli appassionati di scommesse e di slot machine, ma anche chi lavora nel settore, si stanno facendo ormai da molto tempo. Ecco le novità su quando riaprono i centri scommesse.

Non è ancora il momento di mettersi a giocare. Sembrava che dovessero riaprire il 18 maggio insieme alle altre attività, ma sale scommesse e sale slot resteranno ancora chiuse fino al 14 giugno. Si tratta di una delle ultime riaperture, e chiaramente gli scommettitori, ma soprattutto chi lavora nel settore, sono in crisi.

Quando riaprono le sale scommesse?

Le sale scommesse potranno riaprire i battenti solo a partire dal 14 giugno, così è stato stabilito dal nuovo decreto legge sulle riaperture. Ovviamente fare scommesse sportive in un momento in cui il mondo dello sport è fermo è impossibile: non c’è niente su cui scommettere.

Inoltre, come si sa, la possibilità di veicolare il contagio è più elevata in spazi chiusi, ed evidentemente è stato stabilito che si può vivere tranquillamente anche senza fare scommesse. Per questo le sale scommesse saranno tra le ultime attività a riaprire.

Quando riaprono le sale slot?

Per le sale slot vale lo stesso discorso: si riapre, con tutte le precauzioni che valgono per le attività già aperte, solo a partire dal 14 giugno.

Scommesse, sale slot e lockdown. Perché le persone vogliono tornare a giocare?

È interessante e forse per alcuni sorprendente che la questione di quando riaprono le sale scommesse e le sale slot abbia rilevanza. Sembra che le priorità debbano essere altre in questo momento, in fondo la scommessa è un semplice gioco – anzi, è un gioco che a volte si trasforma in dipendenza – quindi perché dare tanto peso alla faccenda dei centri scommesse?

La questione non è così semplice. Tanti si domandano quando riapriranno i punti scommesse perché avrebbero voglia di tornare a giocare, tanti sono letteralmente dipendenti dal gioco e in questi mesi hanno dovuto disintossicarsi a forza dalle scommesse e dalle slot machine.

Vedi anche: Quando si può uscire dalla regione per vedere i congiunti

Molte persone si sono impoverite durante il lockdown coronavirus

Alcuni, e purtroppo sono molti, si sono impoveriti a causa del lockdown e magari pensano di poter vincere qualcosa scommettendo o giocando alle slot machine (ma si sa che in genere si tratta di pie illusioni).

Ci sono però anche le tante persone che lavorano in questo settore, a cui la notizia della riapertura dal 14 giugno sicuramente non è piaciuta.

Chi lavora nel settore delle scommesse infatti per molto tempo non ha avuto una data precisa sulla riapertura. Quando le altre attività sapevano quando organizzarsi per la ripartenza, i lavoratori del settore delle scommesse erano invece fermi fino a data da destinarsi. Si era ipotizzato che potessero riaprire i battenti il 18 maggio insieme a tutti gli altri, e invece no.

Gli addetti ai lavori si lamentano dicendo di essere stati completamente ignorati, trattati dallo Stato come si tratterebbe un bancomat (che al momento è semplicemente fuori servizio).

Scommesse e sale slot, riapertura

Certo, quando riapriranno le sale scommesse bisognerà comunque fare attenzione, mantenere la distanza di sicurezza e probabilmente usare la mascherina. È difficile infatti pensare che il 14 giugno il virus sia stato definitivamente debellato (si è detto che in Lombardia probabilmente potrebbe accadere da metà agosto, sempre che vengano mantenute tutte le attenzioni). E la ripresa del settore si prevede sarà lentissima, forse più lenta di molte altre.

Vedi anche: Riapertura palestre: come riapriranno, quali regole

Related Posts

Ben tornato!