Nuovo Dpcm, misure Covid elenco restrizioni regione per regione

Nuovo dpcm Conte, misure covid. Ecco l’elenco delle  restrizioni covid regione per regione.

Restrizioni del nuovo Dpcm Conte novembre 2020. Dalle chiusure alle nuove zone rosse, dai negozi al coprifuoco, fino alla scuola. Vediamo l’elenco delle nuove misure Covid regione per regione.

Dpcm restrizioni

Le misure Covid del nuovo Dpcm dividono l’Italia in tre aree in base al rischio contagi, laddove vi sono regioni con l’indice Rt superiore alla media nazionale ci saranno misure più severe. Quindi non si escludono zone rosse e lockdown. Tuttavia la crescita dei contagi coronavirus ormai è diffusa in tutta Italia, pertanto il governo mette in campo una serie di chiusure e misure restrittive in tutto il paese. Ecco quali.

Dpcm chiusure nazionali e restrizioni. Elenco

  • Limiti alla circolazione o coprifuoco in tutta Italia
  • Didattica a distanza per le scuole di secondo grado
  • Chiusi in tutta Italia i Musei
  • Chiusura delle sale gioco e sale scommesse
  • Chiusura dei centi commerciali nel weekend
  • Riduzione della capienza dei mezzi pubblici al 50%
  • Stop agli spostamenti da e per le regioni a rischio, (quindi ad esempio anche in grandi città come Roma e Milano) ad eccezione di quelli per motivi di lavoro e salute. Insomma si torna all’autocertificazione.

Quindi a parte alcuni ritocchi, il governo ha già preparato il suo pacchetto di misure restrittive a livello nazionale, lasciando ai governatori delle regioni il compito di applicare in tempi veloci con una nuova ordinanza le ulteriori restrizioni.

Nuove restrizioni covid Lombardia

La regione Lombardia è zona ad alto rischio, negli ultimi giorni c’è stata una crescita esponenziale dei casi, soprattutto nella città di Milano. Per questo la città e l’intera regione potrebbero diventare zona rossa, con le seguenti possibili restrizioni:

  • chiusura dei confini regionali
  • chiusura dei negozi e probabilmente dei parrucchieri
  • bar e ristoranti chiusi anche a pranzo
  • adozione della didattica a distanza

Il governatore Fontana si è detto contrario ad un lockdown territoriale, dichiarando: “se fermiamo Milano, si ferma la Lombardia. E’ necessario che i provvedimenti vengano presi a livello nazionale”.

Vedi anche: Chiusura scuole in Lombardia

Chiusure in Piemonte

Anche questa regione è considerata ad alto rischio. Per questo su tutto il terriotrio regionale potrebbe esserci:

  • la chiusura delle attività commerciali e per la cura alla persona, salvo farmacie, parafarmacie e alimentari
  • chiusura dei confini regionali
  • chiusura bar e ristoranti anche a pranzo
  • coprifuoco alle ore 18:00.

Lazio restrizioni e chiusure

Anche nel Lazio le cose non vanno bene. Nell’ultimo week ci sono state tante feste organizzate in casa a Roma e i contagi sono in costante crescita. La capitale e il resto del territorio regionale potrebbero essere sottoposte ad alcune misure come:

  • chiusura di tutte le attività commerciali non essenziali
  • stop agli spostamenti da e fuori regione
  • adozione della didattica a distanza
  • coprifuoco anticipato

Vedi anche: Bollettino coronavirus Lazio

Veneto chiusure covid

Il Veneto è una delle regione con l’indice Rt più a rischio, anche se il governatore Zaia ha fatto notare le differenze contact tracing esistente fra la sua regione ed altre.

In ogni caso anche in questa regione potrebbero esserci restrizioni sulla mobilità e chiusura per tutte le attività commerciali. Inoltre, in arrivo la didattica a distanza per gli studenti dalla terza media in poi, come da tempo proposto dal governatore.

Vedi anche: Chiusura scuole in Veneto

Questo in sintesi l’elenco delle chiusure e delle restrizioni regione per regione, sulla base del nuovo dpcm Conte novembre 2020.

Vedi anche: Nuovo dpcm regole e sanzioni

In aggiornamento live

Related Posts

Ben tornato!