Notizie del giorno: terrorismo e minacce all’Italia, cronaca e canone Rai

Dalle minacce di Al Qaida all’Italia, all’auto caduta nel Tevere al canone Rai in bolletta, queste le notizie del giorno

 Rai antenne

Un video e un monito per gli italiani da parte di Al Qaida che minaccia il nostro paese

Hanno deciso di affidare ad un video delle parole di terrore per lasciare un messaggio all’Italia, sono dei seguaci di un ramo nordafricano di Al Qaida. Lo spekear si rivolge all’Italia che ha occupato la Libia e che ha invaso un paese che vuole e deve essere libero. Quindi nel video trasmesso la voce di Abu Yusuf al Anabi  avverte i nuovi invasori che loro non si arrenderanno e che invece dovranno pentirsi delle azioni compiute ed essere pronti a tutto.

Uomo cade con la sua auto nel Tevere , ma è salvo

Di notte mentre attraversava il Ponte 2 Giugno, a Fiumicino,  un uomo a bordo della sua auto è precipitato nel Tevere ed è riuscito a salvarsi uscendo dall’abitacolo. E’ stato subito soccorso e trasportato in Ospedale. Si stanno svolgendo le indagini per capire se è accaduto per non aver rispettato lo stop del ponte levatoio oppure perchè erano in  corso dei lavori e quindi c’è stato qualche problema con i segnali. Comunque il 6oenne protagonista della vicenda è salvo.

Novità per il canone Rai da pagare in bolletta: ecco le modalità e gli importi

Ormai è un dato di fatto, non arriverà più il bollettino da pagare entro il 31 gennaio alle Peste, ma a partire dal 1 luglio 2016 pagheremo il canone di mamma Rai insieme con la bolletta elettrica. L’importo annuale è  stato ridotto a 100 euro ed è dovuto solo per la prima casa e per tutta la famiglia che ci vive.

Nel corso del mese di luglio quando arriverà la bolletta dell’energia elettrica pagheremo in più 70 euro e nelle successive bollette si pagheranno altri 10 euro al mese fino alla somma di 100 euro. Nel 2017 la cifra sempe di 100 euro, ma sarà suddivisa in 10 rate. Ci sono anche persone che hanno diritto all’esenzione come gli over 75 ma con un reddito inferiore agli 8000 euro annui, mentre gli uffici, gli studi e i negozi pagheranno sempre con il bollettino postale. Se poi non si possiede un apparecchio televisivo allora dobbiamo autocertificarlo all’Agenzia delle Entrate.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!