Le notizie del giorno, dal terremoto in Nepal a Venezia

Le notizie del giorno: in Nepal la terza scossa di terremoto fa nuove vittime. In Nuova Zelanda una mamma si perde nel bosco e si nutre del suo latte. E poi: le scimmie rubate in Francia e il turista belga che fa causa… a Venezia.

notizie

Piccola rassegna delle notizie del giorno: terremoti, furti in luoghi impensabili, mamme che sopravvivono con tenacia e acutezza. E una causa intentata alla Serenissima…

Nuovo terremoto in Nepal

Una terra già martoriata nei giorni scorsi da due eventi catastrofici torna a subire l’impatto di un sisma. Il Nepal (ma la scossa si è sentita anche in India fino a Nuova Dheli) ha vissuto pochi minuti fa l’ennesimo dramma-terremoto.

La forte scossa (magnitudo 7.4) ha avuto epicentro poco fuori dalla capitale Kathmandu, a un’ottantina di km dalla capitale, in territorio cinese (precisamente a 22 km ad est della città di Sham). Si sono già contati oltre 40 morti in Nepal e 17 in India. Ricordiamo che il Nepal ha già subito oltre 8 mila morti nei due precedenti eventi.

In via precauzionale è stato anche bloccato l’aeroporto internazionale di Kathmandu.

Turista belga fa causa a… Venezia

Se siete stati da turisti a Venezia avrete notato certamente i prezzi non sempre accessibilissimi, compresi quelli di servizi essenziali come i trasporti via-acqua. Ma se ci andate da turista straniero troverete una forchetta ancora più ampia nelle tariffe.

Ecco allora che un turista belga ha avanzato un esposto alla Commissione europea dove si elencano una serie di tariffe diversificate in base alla provenienza dell’utilizzatore.

Vedi anche: Turismo Italia. Gli stranieri creano la guida anti-fregatura.

Qualche esempio? Il vaporetto costa 1,30 Euro ai residenti e ben 7 Euro per gli stranieri. La connessione alla Rete senza fili è gratuita per residenti e per chi lavora a Venezia, costa invece 5 euro al giorno per i turisti. L’accesso alle toilette pubbliche costa 25 centesimi di Euro per i residenti ma 1,5 Euro per i turisti.

Nell’esposto si cita la legislazione europea che tutela il diritto alla mobilità dei cittadini dell’Unione.

Si perde nella foresta ed è costretta a bere dal seno il proprio latte

Notizia curiosa arriva dalla Nuova Zelanda e la riporta il The New Zeland Herald: una podista si è persa nella Rimutaka Forest, in Nuova Zelanda, non lontano dalla città di Wellington. Non è stata rintracciata per un’intera giornata e poi ritrovata a 2,5 km lontano dal tracciato che doveva percorrere.

La ragazza ha avuto grande presenza di spirito: per tenersi al caldo durante la notte ha scavato una buca e si è coperta di terra. Poi l’ha aiutata avere un figlio di 8 mesi, ancora allattato. Infatti ha bevuto il suo stesso latte materno. Individuata da un elicottero di soccorso, è stata tratta in salvo.

In Francia le scimmie vanno… a ruba

Abbia sentito di furti ovunque, ma quasi mai all’interno di uno zoo. A Saint-Aignan, comune francese nel dipartimento Loir-et-Cher, proprio nel cuore della Francia, c’è lo ZooParc de Beauval. Qui si possono vedere panda giganti, okapi, tigri bianche, lamantini, koala. Insomma parecchi animali rari.

Tra di essi ci sono anche i tamarini leoni dorati e gli uistiti argentati, tipi di scimmie estramamente rare. 7 tamarini e 10 uistiti sono stati rubati nella notte tra sabato e domenica dallo zoo.

Animali che per altro hanno una limitata possibilità di sopravvivenza lontano dalla struttura del Parco vista la loro fragilità e la difficoltà di alimentarli correttamente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!