La manovra di Monti è legge

monti23dicembre2011
La manovra economica del governo Monti è legge: con il voto di fiducia e il via libera definitivo del Senato si chiude l’iter del provvedimento che passa ora alla firma del capo dello Stato. Nessuna modifica, come previsto, rispetto al testo licenziato dalla Camera.
Con l’approvazione della manovra, ha spiegato il premier, Mario Monti, intervenendo nell’aula del Senato, l’Italia potrà “affrontare la crisi a testa alta”. Monti ha ringraziato il Parlamento “per il lavoro approfondito” e i partiti che hanno consentito l’approvazione per aver rinunciato alla popolarità, sobbarcandosi un onere nell’interesse del Paese”.
Il premier ha quindi promesso il “dialogo” con le parti sociali sulla riforma del mercato del lavoro. “Per superare la crisi – ha osservato Monti – è essenziale la credibilità del sistema Pese ed è essenziale che la nostra economia torni a crescere”.
E per questo serve fiducia nel sistema: “E’ essenziale che gli italiani sottoscrivano Bot e Btp, perché dobbiamo avere fiducia in noi stessi”. Archiviato il capitolo manovra il governo prepara la fase due che avrà il suo perno nella riforma del mercato del lavoro e degli ammortizzatori sociali e nelle liberalizzazioni. “La fase due era già contenuta nella fase uno e sarà sviluppata con grande celerità”, ha detto Monti.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!