Il vaccino antinfluenzale è completamente sicuro

Vaccino antinfluenzale: i test sono del tutto negativi, non fa male, e i morti dei giorni scorsi non erano dovuti al farmaco.

vaccino antinfluenzale

Il vaccino antinfluenzale è completamente sicuro e le morti che erano state attribuite al vaccino nei giorni scorsi, facendo salire le presunte “vittime” da 3 a 4 a oltre 10, e in più regioni d’Italia, non sono da ricollegare allo stesso.

Principali imputati erano due lotti di Fluad, prodotti dalla Novartis. I due lotti erano stati bloccati (dopo che però erano già stato iniettati a un buon numero di italiani), le polemiche si erano levate altissime e anche la corrispondente psicosi tanto che alcune regioni prima e poi l’agenzia del farmaco stessa avevano bloccato in generale la somministrazione del vaccino.

Ora è facile capire che la vaccinazione, in particolare nei soggetti a rischio, è fondamentale in termini salutari ma anche economici, onde sgravare i pronto soccorsi e gli ospedali di malati che facilmente potrebbero evitare, con il vaccino, le complicanze della malattia stagionale.

Il forte impatto mediatico delle notizie delle morti “causate” dal vaccino ha probabilmente spinto molti italiani a trattenersi dal farlo.

Istituto superiore di sanità e Agenzia italiana del farmaco: il Fluad è sicuro

Nel comunicato emesso oggi da Agenzia italiana del farmaco e Istituto superiore di sanità si legge: “I risultati dei test confermano la sicurezza del vaccino antinfluenzale, escludono la presenza di endotossine e hanno mostrato che nei lotti risulta conforme l’aspetto e il contenuto in antigene del vaccino del virus dell’influenza. L’incremento delle segnalazioni, giunte quest’oggi a un totale di 19 su 8 lotti diversi, è pertanto da attribuire alla maggiore sensibilità mostrata da parte degli operatori sanitari e della popolazione generale al fenomeno a causa della mediaticità degli eventi di questi ultimi giorni”.

Tradotto: il vaccino è sicuro e tutte le segnalazioni derivano da suggestione collettiva data da troppa esposizione mediatica preventiva.

I morti per complicanze da influenza in Italia sono 8 mila l’anno. Una cifra molto alta (e di cui, paradossalmente, si parla poco) a, ma che comunque la vaccinazione aiuta a contenere soprattutto tra gli ultrasessantacinquenni.

Vedi anche: Influenza sintomi i consigli del virologo Pregliasco

RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Ben tornato!