Conte discorso, le 5 cose più importanti che ha detto il premier

Conte conferenza stampa fine anno, cosa ha detto il premier. Dai colori delle regioni, allo stato di emergenza, ai bonus, fino ai vaccini, l’estate e la crisi di governo. Ecco i punti più importanti del discorso di Conte.

Conte, durante la conferenza stampa di fine anno il presidente del consiglio ha affrontato diversi argomenti e risposto a molte domande. Di queste ne abbiamo estrapolate 5 quelle più importante che riguardano la vita degli italiani. Ecco cosa ha detto il premier oggi.

conte conferenza stampa fine 2020
@Palazzo Chigi

Italia a tre zone e colori

Il sistema delle fasce piace al governo, l’italia divisa in zona rossa, arancio o gialla consente di non mandare il paese in lockdown. Quindi dal 7 gennaio tornano le zone colorate dopo il monitoraggio del Cts di concerto con il ministro della Salute Speranza. Peccato però che il sistema dei colori contro il coronavirus funziona solo in zona rossa.

Conte estate 2021? Non ci sarà l’immunità di gregge

A una domanda chiara sull’effetto dei vaccini il premier da risposte chiare e poco illusorie. “ho detto che 10-15 milioni vaccinati ad aprile avremo un primo impatto, non l’immunità di gregge, potremo ancora durante l’estate non aver risolto il problema, pensiamo prima alle scuole”


Quindi chi pensa che con il vaccino la situazione coronavirus in italia si risolva in pochi mesi, sbaglia. A confermarlo aall’agenzia Ansa è anche il consulente di Speranza Ricciardi. Queste le sue parole: “L’inizio della campagna vaccinale non significa che il nostro comportamento cambierà rispetto al virus: per tutto il 2021 le misure resteranno uguali ad adesso, dal distanziamento alla mascherina al lavaggio frequente delle mani”

Conte: proroga stato d’emergenza

La proroga dello stato di emergenza che scade il 31 gennaio è inevitabile. Il premier su questo ha risposto che:” lo stato di emergenza continuerà fino a quando il paese ne avrà bisogno

Bonus e manovra 2021

Dopo aver accettato una pioggia di bonus e agevolazioni senza precedenti (compreso un bonus giornali  fatto apposta per favorire i grandi gruppi), inseriti negli emendamenti della manovra 2021  ( qui potete vedere L’elenco di tutti i nuovi bonus 2021) il governo pensa a prorogare fino al 2022 il superbonus 110.

Crisi di governo e recovery plan

I fondi europei che dovrebbero arrivare nel 2021 sono l’oggetto della possibile crisi di governo e delle frizioni con matteo Renzi. L’attuale governo Conte chiede una verifica nella maggioranza: ” Dobbiamo avere una prospettiva di legislatura nel quadro dell’occasione storica dei 209 miliardi del Recovery plan. E il governo non può permeettersi di galleggiare

Ecco queste sono le cose più importanti chee ha detto Conte oggi durante la conferenza stampa di fine 2020 in attesa del prossimo Dpcm di gennaio.

Vedi anche: Nuovo dpcm quando esce

Related Posts

Ben tornato!