Aperture 18 maggio Toscana. Ultime notizie

Aperture 18 maggio in Toscana regole e spostamenti, amici e seconde case. Ecco cosa cambia  a Firenze e nella regione Toscana.

Le aperture in Toscana dal 18 maggio saranno graduali e seguiranno le linee guida del governo. Questa è la decisione di Enrico Rossi presidente dalle regione che intende far aprire gli esercenti in tutta sicurezza a seguito degli accordi fra regioni e governo. Vediamo quindi cosa sarà possibile fare da lunedì nella regione Toscana.

Aperture 18 maggio in Toscana

Sono molti a chiedersi quando riapriranno i parrucchieri bar e ristoranti nella regione Toscana, ma il governatore ha lasciato intendere che le date per la riapertura delle attività e i protocolli di sicurezza si adegueranno a quelle del governo.

Quindi a differenza dalle altre regioni come ad esempio il Veneto, in Toscana le aperture saranno scaglionate come in Lombardia. Dal 18 maggio apriranno: i negozi, barbieri parrucchieri, bar e ristoranti, gli stabilimenti balneari, gli uffici pubblici e i musei.

Dal 25 maggio sarà la volta di palestre,  piscine e i centri sportivi

Dal 15 giugno invece potranno riaprire cinema e teatri, e come confermato da Conte inizieranno delle attività ricreative per i bambini.

Vedi anche: Regole dal 18 maggio

L’ accordo con l’esecutivo consente di aprire gradualmente e di rispondere alle legittime esigenze che ci sono sul territorio. A questo punto chiedo al governo: “se si riapre tutto perché non si riapre anche la scuola?” Ha affermato il governatore Rossi.

Quando riaprono i parrucchieri in Toscana

La linea di Rossi è quella della prudenza parrucchieri estetisti e barbieri  apriranno comunque  il 18 maggio come indicato nel nuovo decreto Conte dopo l’accordo fatto con le regioni.

Vedi anche: Riapertura negozi e parrucchieri

Insomma per ora la Toscana sembra non voler rischiare per paura di tornare indietro, anzi avrebbe preferito attendere il  18 maggio per valutare l’effetto delle prime riaperture del 4 prima di assumere decisioni. Mentre i negozianti toscani sono preoccupati per le multe e sanzioni imposte dagli accordi fra governo e regioni.

Toscana spostamenti e seconde case dal 18 maggio

In tema di circolazione il governo ha confermato la libera circolazione all’interno della stessa  regione  e dare la possibilità ai cittadini di muoversi liberamente all’interno della regione. Questo consentirà agli italiani di andare nelle seconde case sempre nella medesima regione di residenza.

Dal 3 giugno invece ci sarà forse la possibilità di spostarsi fra regioni oltre all’apertura delle frontiere. Tutto ciò è subordinato all’andamento dei dati sull’epidemia che in presenza di eventuali focolai potrebbe richiedere nuove chiusure.

Vedi anche: Veneto riaperture e spostamenti dal 18 maggio

Per ora questo è tutto in merito alle riaperture in Toscana del 18 maggio in attesa dell’ordinanza regionale.


Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!